Categorie
Economia

Prestiti Agos: tipologie e preventivi online

Sono numerosi i clienti che decidono di affidarsi ad Agos Ducato per realizzare i propri sogni; in men che non si dica è possibile ritrovare sul proprio conto corrente la somma di denaro che serve per acquistare una nuova auto, la prima casa o semplicemente un soggiorno per il viaggio che si desidera. A seguire elencheremo dunque tutte le differenti tipologie di prestiti personali messi a disposizione da Agos con i rispettivi preventivi e l’ammontare della rata mensile.

Prestiti personali Agos: quale scegliere

Esiste un prestito personale Agos per ogni cliente a seconda della esigenze che necessita. Il Prestito per Giovani ad esempio è quello maggiormente flessibile, in quanto consente ai clienti di saltare, posticipare o modificare l’ammontare della rata mensile anche con il finanziamento in corso. Grazie al simulatore posto all’interno della home page del sito ufficiale Agos Ducato viene molto facile effettuare la simulazione di un prestito giovani; ad esempio la cifra di 6 mila euro potrebbe essere restituita in 60 rate mensili da circa 115 euro con i rispettivi interessi in aggiunta: TAN fisso al 4,94% e TAEG fisso al 6,83%.

Semplicemente attraverso il sito web Agos Ducato si può richiedere un prestito personale della cifra massima di 30 mila euro, che una volta inoltrata la richiesta si potranno trovare sul proprio conto corrente in meno di 48 h. Carta d’identità e codice fiscale sono i due documenti necessari affinché la pratica del prestito venga inoltrata. Poniamo l’esempio di una simulazione di un prestito di 30 mila euro da rimborsare nell’arco di tempo massimo di 120 mesi. In questo caso l’ammontare della cifra mensile sarà di circa 350 euro con l’aggiunta di questi interessi: TAN al 6,91% e TAEG al 7,69%.

Duttilio invece è il prestito personale che Agos propone con un TAEG a partire dal 4.90%. E’ il cliente a stabilire in base al suo bisogno e alla sua disponibilità il tipo di interesse che ha intenzione di applicare al finanziamento; l’unica richiesta per poter avere Duttilio è il suo rimborso tramite RID. In questo caso ad esempio, 10 mila euro si potranno restituire in 84 rate mensili da circa 140 euro se si scelgono i seguenti tassi di interesse: TAN al 4.91% e TAEG al 6.17%. Agos infine propone anche le soluzioni di prestiti veloci per chi necessita di piccole somme di denaro necessarie per un acquisto imminente; ad esempio 2 mila euro con TAN al 5,90% e TAEG al 6,07% si potranno restituire in un massimo di 24 rate mensili di 80 euro al mese, oppure in 18 rate da 116 euro.

Categorie
Salute

Aloe Ferox opinioni: come funziona?

Da tempo si sente parlare di prodotti dimagranti realizzati con ingredienti del tutto naturali e che permettono di perdere fino a dieci chili in eccesso durante un solo mese di trattamento. Uno di questi innovativi prodotti è l’Aloe Ferox, un integratore alimentare sotto forma di capsule che riesce a conferire all’organismo particolari benefici, tra cui: la perdita di peso, l’eliminazione del grasso in eccesso su pancia, cosce e fianchi, ma anche l’attivazione del metabolismo, la depurazione dell’intestino e un generale senso di sazietà.

Funzionamento e opinioni su Aloe Ferox

Gli ingredienti al 100% biologici delle capsule sono quelli estratti dalla pianta, ovvero: le vitamine, l’acido folico, l’inositolo, la colina, la biotina, il ferro, il calcio, lo zinco, il carbonato di potassio, gli acidi grassi essenziali, gli amminoacidi, l’aloeside, il manganese e il magnesio. La miscela di questi ingredienti è ideale per dare vita ad un prodotto dal quale è possibile ottenere solo risultati e benefici duraturi. L’Aloe Ferox è anche facile da assimilare in quanto è necessario assumere 3 compresse al giorno prima di ogni pasto principale e non necessariamente a stomaco vuoto. Ciascuna compressa contiene il succo estratto della pianta dell’aloe, conosciuta per le sue proprietà nutritive e depurative. E’ consigliabile però, acquistare il prodotto solo ed esclusivamente sul sito ufficiale evitando così di incappare nell’acquisto di prodotti falsi dai quali sarà impossibile ottenere i risultati raccomandati.

Stando invece alle opinioni degli utenti che hanno utilizzato l’Aloe Ferox in compresse per perdere i chili in eccesso e ritrovare la desiderata forma fisica, c’è da dire che queste risultano essere estremamente positive e il successo del prodotto è dovuto proprio ai suoi ingredienti naturali e alla non esistenza dunque di effetti collaterali che potrebbero derivarne dall’assunzione (a parte ovviamente casi di allergie ad uno o più componenti). Guido è un utente del web che dichiara di aver perso quasi 9 chilogrammi in soli trenta giorni di trattamento; così come Antonella che ha perso 5 chili in due settimane e riscontra anche altri benefici sulla propria pelle, come una maggiore lucentezza e la riduzione del senso di fame. Gaya infine ammette di essere soddisfatta di questo trattamento perchè è riuscita a perdere i chili di troppo con solo due compresse al giorno ed una sana alimentazione unita a molta attività fisica. Il prodotto ha ottenuto anche l’approvazione di alcuni esperti che l’hanno consigliato in abbinamento ad una dieta ipocalorica da seguire per almeno un mese prima di notare gli effetti benefici.

Categorie
Cultura

Amici 2017: anticipazioni prima puntata del serale 25 marzo 2017

Anche per i ragazzi di quest’anno, la scuola di Amici di Maria de Filippi ha chiuso i battenti: questa sera in prima serata su canale cinque andrà in onda la prima puntata del serale e sarà svelato il nome del primo eliminato. Scopriamo allora tutte le news sul regolamento di quest’anno, chi saranno gli attesi ospiti che intratterranno il pubblico questa sera e molto altro ancora sull’attesa prima puntata.

Regolamento del serale di Amici 2017

Gli affezionati del programma avranno certamente da tempo capito che questa nuova edizione del serale di Amici di Maria de Filippi avrà una veste nuova: nuovi coach, nuovi giudici a decretare l’esito delle varie prove e nuovo regolamento. Le due squadre saranno capitanante da Elisa, che guiderà i Blu e da Morgan, a capo dei Bianchi. A giudicare le esibizioni dei ragazzi saranno: l’attrice Ambra Angiolini, il cantautore Ermal Meta e la ballerina Eleonora Abbagnato. Il quarto giudice invece cambierà ogni puntata come da tradizione, e a rompere il ghiaccio questa sera ci sarà Luca Zingaretti. I ragazzi dopo un breve sorteggio iniziale daranno vita ad un emozionante spettacolo firmato anche quest’anno dal direttore artistico Giuliano Peparini. Le manche saranno in tutto due, ognuna delle quali sarà costituita da cinque prove. Al termine delle due manche verranno fatti i due nomi degli ipotetici ragazzi eliminati e a scegliere il loro destino all’interno del serale saranno sia i giudici che i professori di entrambe le squadre. Non tutti i professori quest’anno fanno parte delle due squadre, infatti accanto a Morgan troveremo Boosta e Alessandra Celentano, mentre accanto ad Elisa vedremo Rudy Zerbi e Veronica Peparini.

Ospiti attesi per la prima serata del Serale

Sono già ufficiali i nomi degli artisti che fino alla fine della prima puntata si alterneranno sul palco del serale di Amici di Maria de Filippi e inutile dire che l’attesa più emozionante sarà quella in cui Emma e Alessandra Amoroso canteranno con i coach delle rispettive squadre magari all’interno della famosa sfida “Duetto con Ospite”. Ovviamente le due cantanti delizieranno i loro fans anche eseguendo un medley dei loro più grandi successi. Questa sera verrà dedicato anche ampio spazio all’intrattenimento con i due comici Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu che apriranno un piccolo siparietto proprio al termine della prima manche. Per quanto riguarda invece le anticipazioni sul primo eliminato di questa sera, già dal web è possibile ricavare notizie che parlano di un’ipotetica reazione negativa di Elisa alla fine della puntata: verrà eliminato un cantante della squadra Blu?

 

Categorie
Lucania

Prestiti Banco Posta: tipologie e preventivi

 

Sono numerose le tipologie di prestito che è possibile trovare presso gli uffici Poste Italiane; andiamo ad elencare i prestiti che Banco Posta offre ai suoi clienti ed elaboriamo anche alcuni preventivi riuscendo a capire qual è quello che rispecchia al massimo le vostre esigenze.

Tipi di Prestiti Personali da Banco Posta

Il primo tipo di prestito di cui andiamo a parlare si chiama Prestito Banco Posta base, e viene elargito per somme che partono dai tre mila euro e arrivano fino a trenta mila euro. La cifra potrà essere facilmente rimborsata nel periodo di tempo che va da 24 ad 84 mesi. Sono svariate le modalità di erogazione del prestito, che per questo è adatto ad un target molto ampio; tra queste vi sono: l’ accredito sul Conto Corrente Banco Posta o l’accredito per i titolari di Conto Corrente Banco Posta
accredito sulla carta Post Pay Evolution. Per i titolari invece di Carta Poste Pay Evolution, la somma potrà essere prelevata direttamente in contanti allo sportello dell’ufficio postale.

Molto richiesto è anche il Prestito Banco Posta Flessibile, con il quale il cliente può modificare in qualsiasi momento anche l’ammontare della cifra mensile e può anche decidere se saltare una rata. In questo caso il prestito parte sempre da un minimo di tremila euro, ma può arrivare ad un massimo di cinquanta mila euro. A questo prestito però, possono accedere solo i titolari di un conto Banco Posta. Anche il Prestito Ristrutturazione Casa è uno dei più convenienti che Poste Italiane propone, e si tratta di un finanziamento che parte da dieci mila euro ed arriva fino a sessanta mila euro. Facciamo l’esempio di 25 mila euro che vengono richiesti con lo scopo di ristrutturare casa: questi potranno essere rimborsati in 96 rate mensili da 309,88 euro e avranno in aggiunta i seguenti interessi: TAN fisso al 7,90%e  TAEG fisso all’8,22%.

Proseguiamo l’elenco con il Prestito che Banco Posta propone per l’acquisto di una prima casa. È necessario avere un Conto Corrente Banco Posta per potere usufruire di questo finanziamento che viene elargito per cifre che partono da dieci mila euro ed arrivano ad un massimo di sessanta mila euro.; questo prestito inoltre viene elargito in un’unica soluzione. Un ipotetico prestito di cinquanta mila euro ad esempio, potrebbe essere rimborsato in 108 mesi con rate che partono da 600 euro ed interessi relativamente bassi attorno al 6%. Queste ed altre opzioni di finanziamento sono disponibili da Banco Posta; tutti i finanziamenti sono consultabili online, ma per richiedere un prestito è necessario recarsi in un centro postale.

 

Categorie
Impresa

Concorso ATA 2017: figure richieste e istruzioni su come compilare la domanda

Pochi giorni fa è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando per l’assunzione di personale ATA relativo all’anno 2017/2018. A seguire troverete tutte le informazioni sulle figure professionali ricercate, le scadenze più importanti relative a ciascuna regione italiana e le modalità di consegna della domanda per poter partecipare alle selezioni ufficiali.

Concorso ATA: figure ricercate

Non tutte le regioni italiane hanno pubblicato il bando ufficiale, alcuni infatti sono ancora in lavorazione; è possibile consultare solo i bandi di: Sicilia, Veneto, Piemonte, Lazio e Liguria. Le figure ricercate sono le seguenti: collaboratori scolastici (bidelli), collaboratori scolastici addetti alle aziende agrarie, assistenti amministrativi, assistenti tecnici, cuochi, guardarobieri e infermieri. Possono accedere al bando solo coloro che hanno già effettuato due anni di lavoro (anche non continuativo) per un istituto di educazione statale, oppure se non si è in servizio bisogna almeno essere inseriti nella graduatoria provinciale ad esaurimento. Un ultimo requisito necessario è in ogni caso il possesso di un diploma quinquennale o di una laurea pertinente alla posizione per la quale si intende concorrere. Vediamo come compilare la domanda nella maniera corretta e quanti sono i moduli che si devono scaricare prima di inoltrarla.

Come compilare e a chi inviare la domanda di partecipazione al concorso

La prima cosa da fare è consultare la data di scadenza di ciascun bando, perchè questa varia in ogni regione. La domanda per la regione Lazio scade il 10 aprile, per la Liguria il 12 aprile, per la Sicilia il 29 aprile, per il Veneto il 12 aprile e per il Piemonte il 19 aprile 2017. Una volta individuato il bando, dalle ultime pagine è possibile effettuare il download di tutti i moduli che è necessario compilare e inviare. Sono in tutto cinque i moduli da compilare in tutte le loro parti: il Modello B1, il Modello B2, il Modello F, il Modello H e il Modello G. Tutti i moduli (tranne l’ultimo) possono essere consegnati a mano o inviati tramite posta elettronica certificata o raccomandata all’Ambito Territoriale Provinciale. L’ultimo modello, il modulo G che ancora non è disponibile come allegato, andrà invece inviato solo mediante il Polis, la Presentazione On Line delle Istanze, bisogna quindi registrarsi al sito e procedere con la compilazione della domanda. Le graduatorie usciranno entro la prossima estate, ma per avere ulteriori aggiornamenti in merito è possibile consultare direttamente il testo che assieme al bando ufficiale ha pubblicato il Ministero dell’Istruzione semplicemente collegandosi al sito internet del Miur o della Pubblica Istruzione.

Categorie
Economia

Mutui prima casa: i migliori di marzo 2017

In tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo sono necessarie agevolazioni economiche affinché anche le giovani coppie possano investire sul proprio futuro e mettere su famiglia. Ecco perchè mensilmente gli istituti bancari e anche le banche online mettono a disposizione delle promozioni ai fini di agevolare il rilascio di prestiti personali o mutui. Scopriamo a tale proposito quali sono i migliori mutui relativi all’acquisto di una prima casa di questo mese con i relativi tassi di interesse e il calcolo della rata mensile.

Esempi mutui prima casa

Cariparma Crédit fa parte delle banche che aderiscono al Fondo di Garanzia per l’acquisto della prima abitazione, il che significa che l’erogazione di un mutuo da parte di questo istituto è assistita per il 50% dallo Stato che assume il ruolo di unità garante. Il finanziamento però che può essere richiesto con questa modalità deve essere inferiore alle cifra di 250 mila euro. Già dalla home page del sito ufficiale Cariparma Crédit Agricole è possibile effettuare una simulazione semplicemente inserendo i seguenti dati: importo desiderato, valore dell’immobile e tempo di durata in cui si intente estinguere il mutuo.

BNL invece offre l’opzione Mutuo Spensierato, al quale però possono accedere solo ed esclusivamente i lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato. Anche Mutuo Spensierato è richiedibile attraverso il Fondo di Garanzia dello Stato e al momento della sua richiesta bisogna sostenere anche le spese di attivazione. Con BNL per mutui fino a 80.000,00 euro le spese sono pari a 1,25%, il che significa che potrebbero arrivare a mille euro, mentre invece per mutui fino a 130.000,00 euro le spese sono pari all’1,00% ed infine per i finanziamenti sulla prima casa che vanno oltre la cifra di 250.000,00 euro le spese sono pari allo 0,90%.

Widiba invece è la banca online mediante la quale sarà possibile ottenere un prestito del tutto per via telematica in pochi e semplici passaggi. Con questa banca online si può ottenere un finanziamento pari all’80% dell’immobile e gli importi richiedibili partono da un minimo di 50 mila euro ed arrivano ad un massimo di 80 mila euro. Se si sceglie un mutuo Widiba non sono necessari certificati o documentazioni da stampare e firmare perchè il tutto va fatto online e con l’assistenza di un esperto personale. Anche in questo caso si può simulare un preventivo online semplicemente accedendo al sito ufficiale; ad esempio con i tassi relativi al mese corrente un mutuo sulla prima casa di 50 mila euro lo si potrà restituire in 20 anni con tasso fisso e rate mensili di 250 euro.

Categorie
Cultura

Francesco Gabbani: tappe del tour, prezzi biglietti e partecipazione all’Eurovision 2017

Reduce dalla vittoria dell’ultima edizione del Festival di Sanremo con il brano divenuto tormentone Occidentali’s Karma, Francesco Gabbani cavalca l’onda del successo realizzando un tour nelle principali città italiane e preparandosi alla sua partecipazione all’Eurovision Song Contest 2017 come rappresentante dell’Italia. A seguire le tappe del tour che partirà la prossima estate dalla città di Verona.

Tappe del tour di Francesco Gabbani

Il tour estivo del cantautore di Carrara partirà esattamente il 19 giugno da Verona al Teatro Romano e proseguirà giorno 20 giugno a Torino al Gru Village, per poi giungere il 25 di giugno a Sogliano in Piazza Matteotti, il 27 giugno a Carpi in Piazza Martiri, il 28 giugno a Brescia e il 29 giugno a Milano. Altre tappe sono previste per il mese di luglio e per l’esattezza il 7 luglio Francesco Gabbani si esibirà dal vivo a Lignano Sabbiadoro, il 15 luglio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 2 agosto a Pescara al teatro Monumenti d’Annunzio, l’11 agosto a Forte dei Marmi a Villa Bertelli e l’ultima tappa che chiuderà il tour sarà il 9 settembre a Napoli. I biglietti per le tappe dei mesi di giugno e luglio sono già acquistabili online dal sito ticketone.it e i prezzi dei biglietti partono da 15 euro per i posti riservati alla gradinata non numerata e da 28 euro quelli riservati alla platea o tribuna numerata. Per alcune tappe specifiche è inoltre possibile acquistare i pacchetti famiglia contenenti 4 biglietti o le entrate ridotte per gli under 12.

Occidentali’s Karma rappresenterà l’Italia all’Eurovision

Dall’anno scorso il vincitore del Festival della Canzone Italiana va di diritto a rappresentare la propria nazione all’Eurovision Song Contest, l’evento canoro più famoso a livello internazionale dove ogni paese europeo gareggia con un proprio rappresentante. Prima di Francesco Gabbani infatti anche altri artisti italiani hanno calcato il palco dell’Eurovision, tra questi: Marco Mengoni, Emma e Il Volo. Quest’anno con Occidentali’s Karma, Francesco Gabbani sarà dunque presente a Kiev, in Ucraina, dal 9 al 13 maggio 2017 e si esibirà durante l’ultima serata visto che l’Italia passa di diritto tra i finalisti all’evento, come del resto anche: Spagna, Francia, Inghilterra, Germania e paese ospitante. A differenza degli anni passati però, Gabbani già dal prossimo 2 aprile sarà ospitato in alcuni eventi Pre-Eurovision che si terranno rispettivamente a Londra, Amsterdam e Mosca e sarà in queste occasioni che il brano sarà ascoltato e verrà presentato al pubblico internazionale: Occidentali’s Karma sembra essere uno dei brani candidati alla vittoria della 62esima edizione dell’Eurovision. Riuscirà il sound di Francesco Gabbani ad influenzare tutti gli altri paesi europei, portando così l’Eurovision Song Contest del 2018 a Roma o Milano?