Benessere e bellezza: è boom di visite nei centri estetici nel 2017

3 settimane ago Maria Commenti disabilitati su Benessere e bellezza: è boom di visite nei centri estetici nel 2017

Ci sono settori che non conoscono davvero la crisi, come quello della salute e della bellezza. Infatti anche il 2017 si è confermato un anno al top per quanto riguarda il ricorso da parte degli italiani ai centri benessere ed ai trattamenti di salute.

Nonostante la crisi economica abbia indubbiamente costretto molte famiglie a tagliare le spese superflue e non essenziali, ci sono cose alle quali non si rinuncia volentieri, evidentemente. Come i trattamenti di bellezza che vengono fatti all’interno del centri benessere: solamente in Lombardia, dall’inizio del 2012, le spese per i centri benessere sono cresciute del 7,6%, a partire del 2012.

Secondo le statistiche, gli italiani sono sempre più attenti alla bellezza ed al benessere. Tutte le imprese che si occupano di questi settori, infatti, negli ultimi cinque anni sono cresciute ben del 4%.

Si è avuto anche un incremento consistente delle palestre, dei centri benessere (in entrambi i casi l’aumento è stato del 12%); gli istituti di bellezza hanno fatto un vero e proprio boom, crescendo del 15%, mentre i servizi di manicure e di pedicure hanno incontrato una crescita come mai prima d’ora, passando da 1206 a 1747 in cinque anni, e quindi aumentando del 46% in positivo.

L’Unioncamere-Infocamere ha diffuso queste statistiche per dimostrare come, nonostante la presenza della crisi economica, ci siano settori non propriamente indispensabili che sono riusciti a sopravvivere ed anzi, ad incrementare le entrate. Sicuramente si tratta del segno che gli italiani tengono molto sia alla salute sia alla cura del corpo. Nella maggior parte dei casi si ricorre ai centri benessere per qualche trattamento una volta ogni uno-due mesi, ma non manca chi invece si reca in questi centri tutte le settimane.

La parte più consistente di queste industrie è rappresentata dai parrucchieri e dai barbieri, che sono il 68% del totale delle imprese, e rappresentano quindi la parte ‘fissa’ dei centri di bellezza.

Di tutte le regioni italiane, quella che ospita più centri dedicati alla cura, alla bellezza ed al benessere della persona è la Lombardia, dove sono ben 26mila le attività registrate a questo scopo.

A livello provinciale invece un vero e proprio boom delle imprese è presente a Roma, dove l’industria del benessere e della bellezza conta circa 11mila attività solo in città e provincia.

Sono tantissimi quindi gli italiani che continuano a rivolgersi alla grande industria del benessere e della salute, si tratti di una manicure, di un massaggio, di un weekend alle terme o di qualche trattamento personalizzato.