Capitale della Mongolia: storia, abitanti e curiosità

5 mesi ago Valentina Commenti disabilitati su Capitale della Mongolia: storia, abitanti e curiosità

Se siete curiosi di conoscere più nel dettaglio la città di Ulan Bator, capitale della Mongolia, la sua antica storia e tutte le particolarità che la rendono unica, allora questo articolo potrebbe fare al caso vostro. Qui infatti potrete trovare risposte alle vostre domande, venendo così a conoscenza di un luogo molto particolare ed arricchendo la vostra cultura personale. 

La sua storia

La storia di Ulan Bator è sicuramente molto particolare, in quanto questa città nel corso del tempo si è trovata in luoghi differenti. Questa infatti fu inizialmente fondata vicino al lago Shirit Tsagaan nuur, dove divenne sede del governo. In un secondo momento, Ulan Bator venne spostata in altri siti, prima sulle rive del fiume Selenga, poi presso Orhon e Tuul. Solo nel XVIII secolo, la città di Ulan Bator si insediò nel luogo in cui attualmente si trova, nella parte centro-settentrionale della Mongolia. Anche il nome di questa città non fu sempre lo stesso nel corso del tempo, infatti in Europa fu un tempo chiamata Urga e poi Kuren, fino all’anno 1924, quando le fu attribuito il suo nome attuale. Nel corso della storia inoltre, la città di Ulan Bator venne considerata la città santa della Mongolia, in quanto in essa viveva il “Buddha vivente” ed anche l’Amban, ovvero il funzionario dell’impero che si occupava di tenere controllato il commercio con la Russia.

Abitanti e curiosità

La città di Ulan Bator, oltre ad essere la capitale della Mongolia, è anche la città più grande ed importante di essa e proprio per questa ragione, in essa vivono ben 1.314.000 abitanti. Questa importante città è conosciuta per essere la capitale nazionale più fredda al mondo. Ulan Bator infatti per una serie di fattori, come le caratteristiche climatiche della Mongolia e la sua altitudine che la distanziano notevolmente dal mare, è una città con un clima molto freddo e rigido. Le estati a Ulan Bator sono molto brevi e mai caldissime, infatti generalmente si raggiungono temperature massime tra i 18° e i 20°. Gli inverni invece sono molto lunghi, ma soprattutto molto freddi, con delle temperature che raggiungono i -30°. La temperatura più bassa in assoluto che si sia registrata a Ulan Bator nel corso degli anni è stata quella di -49°c. Infine, oltre al particolare clima, un’altra caratteristica di questa grande città è quella di essere suddivisa al suo interno in diversi distretti, esattamente 9, ognuno dei quali ha un proprio nome e a sua volta si divide in quartieri.