Cessione del quinto immediata

6 mesi ago Staff Commenti disabilitati su Cessione del quinto immediata

I pensionati e i lavoratori dipendenti che hanno bisogna urgente di liquidità possono ricorrere al prestito con cessione del quinto: questa particolare forma di finanziamento personale permette l’erogazione praticamente immediata di importi anche elevati e si contraddistingue per alcune caratteristiche che ora andremo a conoscere.

Liquidità immediata con cessione del quinto

La principale particolarità di questo prestito consiste nel fatto che la rata mensile viene versata all’ente erogante direttamente dal datore di lavoro del richiedente (o dall’istituto previdenziale se il beneficiario è un pensionato), che la preleva dalla busta paga. Per questo motivo le banche e le finanziarie non richiedono ulteriori garanzie. La rata non può superare il 20% dell’emolumento netto mensile, la durata può arrivare fino a 120 mesi, il tasso di interesse è fisso durante l’intero piano di rimborso ed è possibile ottenere anche somme importanti.

Tra i vantaggi del prestito con cessione del quinto va indicata la sua velocità e facilità: non si devono trovare figure come quelle del garante o del fideiussore, le banche sono più disposte a concedere credito a chi chiede questo tipo di finanziamento, quindi la procedura è abbastanza rapida (anche se c’è il coinvolgimento del datore di lavoro). Un altro vantaggio è rappresentato dal non dover motivare la richiesta: siamo nell’ambito dei prestiti non finalizzati (vai qui per saperne di più: cessionedelquintok.com) quindi il richiedente non deve spiegare cosa intende fare con i soldi ottenuti. Non c’è la seccatura di versare ogni mese la rata, visto che lo farà il datore di lavoro, che preleverà le somme necessarie direttamente dallo stipendio. Bisogna poi aggiungere che si tratta di una forma di prestito che può essere concessa anche ai cattivi pagatori segnalati alla Centrale dei Rischi (con lo stipendio come garanzia non ci sono accertamenti creditizi).

Come ottenere un anticipo sul prestito

Per ottenere liquidità immediata c’è anche la possibilità di richiedere un anticipo del prestito con cessione del quinto: anche se, come detto, questa forma di finanziamento viene concessa in tempi tutto sommato rapidi, può capitare che il richiedente abbia una reale urgenza di liquidità che non gli permette di aspettare; in questi casi, dopo aver firmato il contratto di finanziamento, può chiedere un acconto: le cifre concesse in questo modo vengono rese disponibili nel giro di pochissimi giorni, ma tutto dipende dall’ammontare dell’anticipo. Se viene richiesta una percentuale moderata del totale del prestito di solito non ci sono problemi, soprattutto per i dipendenti pubblici; i dipendenti privati potrebbero incontrare qualche difficoltà in più (soprattutto se fanno domanda per un anticipo importante), perché la banca potrebbe voler approfondire l’analisi sulla solidità del datore di lavoro. L’acconto sul prestito con cessione del quinto è tecnicamente un contratto di prefinanziamento.