Codice tributo 8918: cos’è, a cosa si riferisce e quando si usa

6 mesi ago Serena B. Commenti disabilitati su Codice tributo 8918: cos’è, a cosa si riferisce e quando si usa

A quale imposta specifica si riferisce il Codice Tributo 8918? La stringa numerica rientra all’interno della sanzione pecuniaria Ires, l’imposta sul reddito delle società del tutto personale e proporzionale sulla base delle applicazioni di un’aliquota unica fissata al 24%, dalla Legge di stabilità del 2016. I soggetti passivi dell’Ires, ai sensi dell’art. 73 del Testo unico delle imposte sui redditi risultano essere le società di capitali, le società cooperative e società di mutua assicurazione, enti pubblici, enti privati e i trust all’interno del territorio italiano, enti pubblici ed enti privati diversi dalle società, enti e società di qualsiasi tipologia.

Modello di compilazione F24 e Codice Tributo 8918

Il Codice Tributo 8918, in riferimento alla sanzione pecuniaria Ires, dovrà essere riportato all’interno della compilazione del Modello F24 per la dichiarazione dei redditi annua regolamentata dal D.LGS 472 del 18/12/1997 Art. 13 Comma 1. In direzione della colonna ‘Codice tributo’ dovrà esser riportata la stringa ‘8918’, mentre la seconda voce ‘rateazione/regione/prov/mese rif’ non dovrà essere compilata. L’anno di riferimento indica invece l’anno specifico d’imposta per cui si effettua il pagamento, mentre nella colonna ‘importi a debito versati’ dovrà essere indicato l’importo a debito.

La quinta colonna ‘importi a credito compensati’ non dovrà essere compilata, mentre al ‘TOTALE A’ si dovrà inserire la somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario, nel ‘TOTALE B’ la somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, non compilare se non sono presenti importi a credito. In direzione della colonna ‘SALDO (A – B)’ si dovrà indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B), da non compilare le voci ‘ codice ufficio e codice atto’.

Ravvedimento operoso e sanzione pecuniaria Ires

Tramite il ravvedimento operoso il contribuente potrà regolarizzare le eventuali violazioni ed omissioni tributarie in precedenza all’ammontare delle relative sanzioni e accertamenti da parte del Fisco, tramite l’erogazione degli importi dovuti compresi di mora e interessi servendosi di specifici Codici Tributo come nel caso della stringa 8919 in direzione della sanzione pecuniaria Ires. Il resto dei Codici Tributo per i ravvedimenti operosi integrano anche:

  • 8901 – Sanzione pecuniaria Irpef
  • 8902 – Sanzione pecuniaria addizionale regionale all’Irpef
  • 8903 – Sanzione pecuniaria addizionale comunale all’Irpef
  • 8904 – Sanzione pecuniaria Iva
  • 8905 – Sanzione pecuniaria Irpeg
  • 8906 – Sanzione pecuniaria sostituti d’imposta
  • 8907 – Sanzione pecuniaria Irap
  • 8908 – Sanzione pecuniaria altre imposte dirette
  • 8909 – Sanzione pecuniaria imposta sugli intrattenimenti
  • 8910 – Sanzione pecuniaria Iva forfetaria da imposta sugli intrattenimenti
  • 8911 – Sanzione pecuniaria in virtù di altre violazioni tributarie
  • 8912 – Sanzione pecuniarie relative all’anagrafe tributaria e al codice fiscale
  • 8913 – Sanzione pecuniaria imposte sostitutive delle imposte sui redditi
  • 8915 – Sanzione pecuniaria Irpef, rettifica Modello 730
  • 8916 – Sanzione pecuniaria Addizionale Regionale all’Irpef
  • 8917 – Sanzione pecuniaria Addizionale Comunale all’Irpef