Colori con la Z: esistono? Quali sono?

4 mesi ago Valentina Commenti disabilitati su Colori con la Z: esistono? Quali sono?

Siete curiosi di scoprire se esistono ed eventualmente quali siano, i colori che come lettera iniziale hanno la Z? Allora siete nel posto che fa al vostro caso! Qui di seguito infatti potrete finalmente trovare una riposta al quesito se esistano pure no dei colori che iniziano con la lettera Z, scoprire quali sono e le loro principali caratteristiche.

Colori con la Z

Esistono infiniti colori e sfumature di essi, ognuno dei quali ha un nome specifico che lo differenzia da tutti gli altri. Se ci si sofferma a pensare ai nomi dei colori che la maggior parte delle perone conosce, affiorano alla mente molti nomi di colori diversi ognuno dei quali inizia con una lettera differente, ma raramente affiorano alla mente colori che iniziano con la lettera Z. Proprio per questo motivo, spesso ci si chiede se effettivamente esistano oppure no dei colori che hanno la Z per iniziale. La risposta a questa domanda è sì, esistono colori che iniziano con la lettera Z e sono i seguenti: Zafferano, Zafferano profondo, Zaffiro e Zinco. Qui di seguito potrete conoscere meglio questi colori, conoscendone le particolarità e le caratteristiche di ognuno.

Principali caratteristiche

Zafferano: si tratta di un colore che prende il suo nome dall’omonima spezia utilizzata nelle cucine di tutti noi. Questo colore è un giallo intenso, molto simile a quello della spezia, che spesso viene scambiato con il giallo ocra ma che non è affatto uguale ad esso. Il giallo zafferano, infatti, a differenza del giallo ocra è un colore più acceso e vivace, meno tendente al beige. Inoltre, il color giallo zafferano è possibile trovarlo in diverse varianti e tonalità, alcune delle quali sono più accese ed intense, altre più chiare e pallide.

Zafferano profondo: si tratta di una delle principali varianti del color giallo zafferano. Lo zafferano profondo è infatti più scuro e intenso rispetto al giallo zafferano tradizionale. Oltre ad essere più intenso, il giallo zafferano profondo è anche più aranciato rispetto a quello tradizionale e per questo motivo viene spesso confuso con una tonalità di arancione.

Zaffiro: si tratta di una particolare tonalità di blu, molto intensa ma non particolarmente scura. Il nome di questo colore deriva dall’omonima gemma, che è appunto di un color blu molto intenso. Si tratta di una tonalità di blu molto elegante che si può presentare in differenti varietà e gradazioni.

Zinco: si tratta di una particolare tonalità di giallo, piuttosto tenue, ma allo stesso tempo piuttosto accesa e chiara. Proprio per queste sue particolarità, questa tonalità di giallo viene molto spesso confusa con il giallo pastello, anche se in realtà questi pur essendo simili, hanno delle caratteristiche che li distinguono l’uno dall’altro.