Come fare la salamella al forno

4 settimane ago Claudia Commenti disabilitati su Come fare la salamella al forno

La salamella è un insaccato tipico della Lombardia, preparate con la pancetta e le spalle del maiale, tritate e aromatizzate con finocchietto, peperoncino, pepe e sale. Di sicuro, cucinarle al forno è uno dei modi migliori, ma ce ne sono anche altri.

Salamella al forno con patate: gli ingredienti e la ricetta

Per preparare questa ricetta, occorrono:

  • 8 salamelle, acquistate fresche dal macellaio, da consumare entro quarantotto ore;

  • 8 patate medie;

  • 1 bicchiere di vino bianco;

  • parmigiano grattugiato;

  • rosmarino tritato, timo ed origano;

  • olio extravergine d’olio;

  • sale e pepe nero.

In una teglia antiaderente non troppo larga, si sistemano le salamelle e si irrorano con il vino bianco, per poi mettere nel forno caldo a 200°, per quaranta minuti. A metà della cottura, si deve estrarre la teglia e bucherellare le salamelle, per far fuoriuscire il grasso.

Le patate vanno pelate e sciacquate, per poi essere ridotte a pezzi né troppo piccoli né troppo grandi, condendole in una ciotola le erbe aromatiche, il parmigiano e due cucchiai di olio extravergine d’oliva. Una volta condite, vanno versate anch’esse in una teglia, e cotte per quaranta minuti a 200°. Si rigirano a metà del tempo e nell’ultimo minuto va azionato il grill, per renderle croccanti.

Infine, si versano sia le salemelle che le patate nello stesso piatto da portata (o separati, a seconda delle preferenze) e si servono.

Altre ricette

Naturalmente, oltre al forno, ci sono altri modi per prepararle. Nei primi piatti, ad esempio, si possono usare come condimento per mezze penne, insieme ai funghi, o fare un risotto con patate e salamelle. Come secondi piatti, si possono preparare al vino con le lenticchie, o inserirle in un polpettone.

Un altro piatto noto, è il risotto con salamella mantovana, aggiungendovi semplicemente il brodo vegetale, il vino bianco, il parmigiano grattugiato e il prezzemolo.

Come antipasto, si può inserirla nell’impasto del pane, cuocerlo e, una volta sformato, servirle a fette, oppure si può farne una torta salata, preparata con pasta briseé e un ripieno di salamella, patate dolci e cavoletti di Bruxelles.

C’è chi la usa per preparare dei pinchos, ovvero degli stuzzichini spagnoli, dopo aver arrostito le salamelle su una griglia calda, inserendole nel pane con dei peperoncini piccanti scottati in padella, per poi infilzarli con uno stuzzicadenti.

Per preparare al meglio la salamella è, comunque, necessario comprare degli ingredienti di buona qualità, come per qualunque ricetta in cui si vogliono inserire degli ingredienti tipici.