Come si gioca a Bestia: info per principianti e regolamento

4 settimane ago Valentina Commenti disabilitati su Come si gioca a Bestia: info per principianti e regolamento

Per coloro a cui piacciono i giochi di carte e non hanno mai provato a giocare a questo gioco, in questo articolo potranno scoprire come funziona questo tipo di gioco e quali siano le regole fondamentali per giocarci, così da poter fare delle lunghe partite insieme agli amici o in famiglia, appassionandovi di questo intrigante gioco.

Info per principianti

Come abbiamo già accennato precedentemente, si tratta di un gioco di carte, che per alcuni aspetti potrebbe ricordare il tressette piuttosto che la briscola. Si tratta più nello specifico di un gioco di carte considerato d’azzardo e praticato in moltissime parti d’Italia. Proprio perché considerato come gioco d’azzardo, è importante ricordare che non è possibile, o meglio ancora non è legale giocarci in un luogo pubblico; per questo motivo se desiderate giocare a Bestia sarà opportuno farlo a casa con i vostri familiari, parenti o amici.

Questo gioco nacque nel Settecento in Francia, ma le regole che utilizziamo oggi per giocarci, sono variate negli anni rispetto a quelle originali. Dunque, ad oggi, per giocare a Bestia è necessario un mazzo di 40 carte tradizionali italiane, che possono essere napoletane, piuttosto che siciliane o piacentine. Il numero di giocatori necessario può invece variare tra i 3 ed i 10.

Infine, essendo questo un gioco d’azzardo, non basteranno le carte per giocare ma occorrerà un piatto, ovvero un ammontare di denaro che prima di iniziare a giocare viene stabilito dai giocatori e che alla fine della partita viene diviso tra coloro che vincono.

Le regole

Qui di seguito potrai trovare le regole principali per poter giocare a Bestia: per iniziare, l’ordine delle carte è lo stesso della briscola, per cui dalla più alta alla più bassa: Asso, 3, re, donna, fante, 7, 6, 5, 4 e 2.

Un’altra importante regola è quella che riguarda la smazzata: in una partita infatti vi è una sola distribuzione di carte ai giocatori. Il mazziere dovrà quindi girare una carta che indicherà il seme della briscola, dopo di che distribuisce tre carte a testa ad ogni giocatore, partendo da quello alla sua destra.

A questo punto inizia il momento della dichiarazione, durante il quale ogni giocatore potrà dire di “bussare”, ovvero partecipare al gioco facendo almeno una presa con il seme di briscola precedentemente individuato; altrimenti riporrà le carte coperte sul tavolo. Nel caso in cui il giocatore ripone le carte, il mazziere dovrà proporre lui delle nuove carte con le quali il giocatore giocherà.

Arrivati a questo punto del gioco, il giocatore alla destra del mazziere dovrà porre sul tavolo una carta e gli altri giocatori dovranno mettere quindi sul tavolo un’altra carte dello stesso seme, oppure se non ce l’hanno nel mazzo, una briscola.

A questo punto il giocatore che ha giocato la carta del seme più alta prenderà tutte le carte in tavola (la presa) e sarà lui a giocare per primo la seconda carta.

Alla fine della partita il piatto verrà suddiviso tra i giocatori in base alle tre prese; mentre i giocatori che non hanno fatto alcuna presa vanno in bestia, per cui pagheranno l’intero ammontare del piatto.