Come spedire un pacco con il corriere

7 mesi ago Morgana Commenti disabilitati su Come spedire un pacco con il corriere

Spedire un pacco con il corriere è oramai diventato, uno dei metodi più veloci e sicuri. I corrieri nazionali ed internazionali sono innumerevoli, scelti in base al proprio budget o più semplicemente per un semplice passa parola. Gli step da seguire non sono molti ma sono determinanti, al fine che la procedura diventi veloce e soprattutto pratica, sia per voi che per il corriere.

Se non ci si organizza per tempo e non si effettuano i passi corretti, gli inconvenienti potrebbero essere alcuni e fastidiosi, come – per esempio:

  • varie telefonate per la richiesta di prenotazione ritiro
  • mancato ritiro da parte del corriere, per errato indirizzo o mancate specifiche
  • mancato ritiro del pacco, se non conforme a quanto richiesto durante la prenotazione della presa
  • mancata spedizione e ritorno al mittente
  • pagamento extra per varie ed eventuali

Insomma, non solo una perdita di tempo ma anche il rischio che il pacco – magari urgente – non raggiunga la destinazione prestabilita. Secondo una stima, i pacchi inviati tramite corriere sono quelli che raggiungono il destinatario sempre e senza alcun ritardo – fenomeni atmosferici esclusi.

La procedura da seguire per spedire il pacco

Prima di contattare il corriere di fiducia o prescelto, si rende necessario inserire oggetti e/o documenti all’interno di un’apposita scatola o contenitore. Il pacco andrà poi sigillato quanto più possibile e non dovrà esserci alcuna scritta: solo indirizzo del destinatario e quello del mittente in alto.

Successivamente bisognerà prendere nota del peso, larghezza, altezza e la tipologia di imballaggio utilizzato (scatolone, pallet, busta semplice…).

Una volta ottenuto tutte queste informazioni, si può contattare il servizio clienti, tramite numero del corriere prescelto:

  1. Indicare all’operatore dove bisogna spedire – Italia o resto del Mondo – e dove sarà da ritirare il pacco. Nella maggior parte dei casi, non è necessario che il pacco parti da casa propria, ma può essere anche presso ufficio o terzi, l’importante è che gli indirizzi siano completi di ogni informazione;
  2. Comunicare peso, altezza, larghezza e tipologia di imballaggio utilizzato. L’operatore chiederà se volete assicurare la merce o meno: questo sarà utile in caso di smarrimento accidentale del pacco, per ottenere un risarcimento. In caso di materiali pericolosi, comunicarne la tipologia;
  3. Scegliere il tipo di consegna che si desidera, tra standard o veloce: verranno indicati tutti i costi aggiuntivi in base alla spedizione scelta;
  4. Se il pacco deve essere ritirato dal corriere per la spedizione, indicare gli orari precisi o portare direttamente il pacco nella filiale più vicina;
  5. Una volta fatto tutto, sarà facile controllare l’andamento della spedizione tramite un codice per il tracking online.