Comprare le porte: il design senza sorprese

4 mesi ago Serena B. Commenti disabilitati su Comprare le porte: il design senza sorprese

In caso di qualsiasi acquisto, comprese le porte per gli interni casalinghi, si dovranno rispettare determinati parametri, assicurandosi di esercitare il pieno diritto in veste di consumatore ai fini delle necessarie tutele. L’acquisto delle porte comprende una serie di fattori essenziali che si dovranno tenere bene a mente, dei quali andremo a parlare nel corso dei paragrafi successivi.

Acquistare le porte in sicurezza

Al momento dell’acquisto delle porte casalinghe si dovranno considerare una serie di fattori oltre al design estetico tra cui anche il preventivo della somma complessiva, compreso di misure standard o personalizzate, tipologie classiche, a scomparsa, a muro, etc. Al momento dell’invio dell’ordinativo sarà praticamente impossibile procedere ad eventuali modifiche successive, motivo per il quale qualsiasi aspetto dovrà essere valutato attentamente in precedenza. Dal momento dell’ordinazione effettiva la consegna delle porte avverrà in un periodo compreso tra i 30 e i 40 giorni a seconda delle tempistiche del negoziante.

Misure standard delle porte interne

Quali sono le misure standard per le porte interne? Generalmente le misure variano tra gli 80 e i 100 centimetri di larghezza, da 200 a 210 centimetri per quanto riguarda invece l’altezza. Le porte standard presentano fasce di costo più basse rispetto alle porte su misura, apportando una maggiorazione compresa tra il 15 e il 30% della spesa totale. Prima di procedere all’acquisto delle porte si dovranno valutare non soltanto le dimensioni a riguardo dell’altezza e della larghezza ma anche dello spessore del muro tenendo conto anche dei relativi rivestimenti necessari e delle tipologie specifiche.

Le diverse fasce di costo

Il prezzo finale per l’acquisto delle nuove porte dipende dai diversi rivenditori, rifacendosi al listino fornito dai vari fornitori in aggiunta dell’Iva, del trasporto e del montaggio, sotto eventuali sconti sempre a discrezione dei vari negozi specifici. Ad incidere sul prezzo di una porta risultano essere le misure, le eventuali modifiche personalizzate, la tipologia, i materiali, le rifiniture. I prezzi standard comprendono solitamente una spesa tra i 300 e i 700 euro, arrivando a cifre più alte in direzione dei modelli più particolari.

Le porte da interni meno costose integrano modelli entry level messi a disposizione delle aziende di maggior prestigio, con rifiniture sintetiche in laminato o melaminico più economiche rispetto alla laccatura e all’impiallacciatura. Anche in presenza di personalizzazione come i decori si potrà rimanere entro prezzi standard senza incidere eccessivamente sul fattore prezzo complessivo caratterizzate da lavorazioni a pantografo piuttosto che sulle incisioni dettagliate. Nell’ambito dei nuovi acquisti le porte potranno essere inserite nelle spese detraibili fino al 50%, in presenza di ampi lavori di ristrutturazione.