DB Zero Canone: nuove offerte Deutsche Bank giugno 2016

1 anno ago Redazione Commenti disabilitati su DB Zero Canone: nuove offerte Deutsche Bank giugno 2016

Al momento della scelta del conto corrente più adatto alle proprie esigenze e al proprio budget sarà opportuno valutare attentamente alcuni elementi, che andranno a definire il costo del prodotto. Attualmente è infatti possibile ridurre notevolmente (o addirittura azzerare completamente) le spese di attivazione e di gestione del conto, usufruendo delle soluzioni più essenziali prive di spese di canone: è il caso di DB Zero Canone, il conto a costo zero messo a disposizione da Deutsche Bank per i nuovi clienti.

A differenza di quel che accade per i conti deposito classici, DB Zero Canone è un conto corrente indirizzato a chi si sente a proprio agio nel gestire le operazioni direttamente da casa con l’home banking, senza ricorrere ad attività di gestione avanzata del capitale. Il vantaggio di questo prodotto è dato dall’assenza di costi e dalla possibilità di abbattere la tariffa del canone annuo: i primi sei mesi sono infatti gratuiti, mentre il costo a partire del settimo mese (normalmente pari a 4 euro mensili) potrà essere abbattuto autorizzando l’accredito dello stipendio o della pensione. Con questo conto si potrà inoltre richiedere la carta di debito DB Card, con la quale sarà possibile effettuare prelievi gratuiti dagli sportelli ATM, nonché gli acquisti da internet e dagli esercizi commerciali muniti di POS. Anche il libretto degli assegni potrà essere ottenuto gratuitamente, così come privo di costo risulta l’invio di bonifici e la domiciliazione delle utenze.

Questo pratico conto di Deutsche Bank si pone a metà strada tra la carta prepagata ed i conti correnti con funzioni più avanzate (e di solito abbinati ad un pagamento del canone annuale). Tra i limiti, vi è l’indisponibilità della carta di credito e quindi l’impossibilità di accedere a somme anticipate sia al momento dei pagamenti elettronici che al prelievo dagli sportelli ATM; l’importo massimo che può essere ritirato con la carta di debito è pari a 250 euro. Inoltre, il conto non può essere cointestato e non consente di ricevere bonifici che non siano nazionali o SEPA. Considerato che si tratta di un prodotto a costo (potenzialmente) zero, le sue funzioni sono soddisfacenti per chi ne fa un uso basilare e non particolarmente frequente.