Ecco come scegliere un villaggio per un viaggio in Madagascar

1 mese ago Redazione online Commenti disabilitati su Ecco come scegliere un villaggio per un viaggio in Madagascar

Il Madagascar è una meta molto ambita, un mondo tutto da scoprire per chi decide di trascorrere qualche settimana o addirittura qualche mese di vacanza. Scegliere un villaggio per un viaggio in Madagascar è fondamentale per avere una base da cui poter organizzare le proprie spedizioni alla scoperta delle bellezze che questa terra ha da offrire ed anche per trascorrere una vacanza con dei benefici e delle attività che non si potrebbero ottenere con soluzioni diverse.

Alcuni viaggiatori scelgono di non avere una base fissa e di girare giorno per giorno alla scoperta di nuove attrazioni ed anche di aree in cui soggiornare. Altri invece preferiscono risiedere presso un villaggio, anche perché questo non significa dover per forza trascorrere tutta la vacanza al suo interno. Con il tour operator ViaggiMadagascar sarà possibile individuare la soluzione migliore per una vacanza da sogno, in una terra che per molti resta inesplorata e che ha tantissimo da offrire a chi deciderà di avventurarvisi.

L’importanza delle attività del villaggio

Per la scelta del villaggio turistico in Madagascar sono diversi gli elementi da considerare. In primo luogo vale la pena valutare la posizione del villaggio turistico ed i collegamenti che esso offre, tenendo conto che la viabilità non è delle migliori e che non si può paragonare questa destinazione ad una capitale europea.

Utile valutare anche le attività offerte, sia all’interno dello stesso villaggio turistico, sia all’esterno – escursioni, gite organizzate, visite alle principali attrazioni culturali e paesaggistiche – e differenziate per fascia d’età. Se si viaggia in famiglia si consiglia di verificare che il villaggio turistico selezionato sia pronto a ricevere i bambini e ad offrire loro delle attività che possano stimolare la curiosità dei più piccoli e che lascino in loro dei ricordi indelebili di una vacanza da sogno.

Tra gli elementi da considerare c’è anche il rapporto qualità – prezzo, che non deve diventare il primo criterio di scelta, ma che non può neanche essere trascurato del tutto. Organizzandosi per tempo e confrontando le diverse soluzioni disponibili per il periodo in cui si desidera viaggiare è possibile individuare delle promozioni convenienti e mettere da parte del denaro da utilizzare nel corso della vacanza per prendere parte alle attività extra offerte dal proprio villaggio turistico in Madagascar.

Perché visitare i villaggi locali del Madagascar

Chi si reca su quest’isola per trascorrere un periodo di vacanza ha sicuramente intenzione di rilassarsi e di ricevere un trattamento da turista. Per vivere al meglio la cultura del luogo e per immergersi nella natura non ci si può limitare però alla residenza turistica, ma bisogna visitare i villaggi del Madagascar.

Ciascuno di essi ha una storia da raccontare e durante le visite si potrà entrare in contatto con la popolazione locale, con le loro tradizioni e con il loro modo di relazionarsi, sia tra di loro che con gli estranei.

Per una vacanza completa non si può, ad esempio, dimenticare di visitare Antananarivo, la capitale del Madagascar. Il nome si può tradurre in italiano con città dei mille soldati e deriva dal fatto che, secondo la leggenda che si tramanda di generazione in generazione, il sovrano Andrianjaka – fondatore della città nel 1625 circa – avesse ben mille soldati al suo servizio, per la protezione della sua persona.

Da visitare assolutamente il Palazzo della Regina, il lago Anosy, il sito archeologico di Ambohimanga – divenuto patrimonio dell’Unesco nel 2001 – ed il museo Andafiavaratra. Sono numerose le altre attrazioni che si possono scoprire, queste elencate sono le principali da inserire tra i must.

Tra le attrazioni da non perdere si segnala inoltre l’Analakely Market, conosciuto anche come Zoma Market ed attualmente posizionato al secondo posto nella classifica dei mercati più grandi del mondo.