Elisa di Rivombrosa: storia del personaggio televisivo

2 settimane ago Valentina Commenti disabilitati su Elisa di Rivombrosa: storia del personaggio televisivo

Elisa di Rivombrosa è una fiction italiana che venne trasmessa dal 2003 al 2005, riscuotendo nel tempo sempre più successo, tanto da essere considerata come il maggior successo televisivo degli anni 2000. Nei prossimi articoli scopriremo più da vicino, quale sia la storia della protagonista di questa serie tv, nelle sue diverse stagioni. 

Chi è Elisa?

La vicenda è ambientata in Piemonte, nell’anno 1769. La protagonista, Elisa Scalzi, è una giovane donna dalle origini molto umili, che lavora presso la contea di Rivombrosa come dama di compagnia della Contessa ormai anziana, che adottò Elisa quando suo padre morì. La contessa è ormai giunta verso la fine della sua vita e proprio per questo, il suo più grande desiderio sarebbe quello di poter rivedere suo figlio Fabrizio, che dieci anni prima aveva deciso di arruolarsi come soldato nell’esercito francese.

Come procede la vicenda?

Elisa, notando il profondo dolore della contessa, decide di scrivere una lettera al Conte, chiedendogli di tornare prima che la madre possa morire, così da poter rivedere suo figlio. Fabrizio, che ormai era divenuto ufficiale del Reggimento Francese, accoglie la richiesta e decide di tornare a Rivombrosa per vedere la madre. Prima di fare ciò, però, il conte ricevette una lista di congiurati contro il Re, che costituiva un elemento fondamentale per la sopravvivenza del Regno guidato da Carlo Emanuele III di Savoia.

Nel Frattempo Ranieri, a capo della congiura insieme alla moglie del Consigliere, fa cogliere da un’imboscata l’ufficiale responsabile di consegnare la lista. Fabrizio nonostante ciò riesce a tornare a Rivombrosa e a riabbracciare finalmente sua madre. Inoltre con il suo arrivo a Rivombrosa, Fabrizio conosce Elisa che pensa essere una ragazza nobile. In onore del ritorno di Fabrizio, viene quindi organizzata una festa a cui partecipano tutti i nobili della regione. Alla festa Fabrizio decide di ballare con Elisa, creando scandalo e polemiche tra i nobili.

Quando Fabrizio scopre che Elisa non è di origini nobili, sentendosi preso in giro da lei, reagisce in malo modo. In seguito a ciò viene a mancare la Contessa, evento che provocherà ulteriormente dolore ad Elisa, la quale vi era molto affezionata. Intanto i congiurati si rendono conto che è propri Fabrizio colui che dovrebbe consegnare la lista e per questo, decidono di raggirarlo tanto da riuscire quasi a fargli consegnare la lista a Ranieri. Solo poco prima di fare ciò, Fabrizio si accorge del fatto che Ranieri sia un traditore e proprio per questo, quest’ultimo viene arrestato.

Per sfuggire all’assalto dei traditori Fabrizio rimane però ferito, per cui decide di rimanere a Rivombrosa per farsi curare. Elisa farà di tutto affinché il Conte possa guarire, prestandogli le sue cure e rivolgendosi ad un medico. Proprio così scocca l’amore tra Elisa e Fabrizio. Questo loro amore era disapprovato da tutti, a causa delle origini di Elisa e proprio per questo, i due decidono di andarsene segretamente alla Pieve di Rivombrosa. La loro fuga verrà infine ostacolata dal ritrovamento del cadavere di Don Tognino, che è stato ucciso per volere di Lucrezia.