Farsi il laser sulla barba: cosa pensa un uomo

3 mesi ago Redazione online Commenti disabilitati su Farsi il laser sulla barba: cosa pensa un uomo

Da qualche anno la depilazione è diventata sinonimo di cura e bellezza sia per donne che per gli uomini. Forse la situazione ultimamente sta sfuggendo un pò di mano e sempre più uomini ricorrono a sedute dall’estetista per rimuovere i peli su ampie zone del corpo. Con l’avanzare della tecnologia, sono state create macchine in grado di effettuare una depilazione definitiva o quasi: si tratta dell’epilazione laser.

Grazie a questo sistema che emette una luce laser, il bulbo pilifero viene surriscaldato fino a distruggere il follicolo. Attraverso una tale procedura, da quella radice non cresceranno più peli, o almeno non se ne vedranno per lungo tempo. Questo tipo di trattamento estetico ha diversi vantaggi rispetto alla depilazione tradizionale: ha un’efficacia duratura nel tempo, è indolore rispetto al metodo tradizionale della cera calda e favorisce una riduzione permanente della crescita del pelo.

L’epilazione laser è un trattamento estetico cui le donne ricorrono molto spesso per la totale epilazione della zona bikini e delle gambe. In alcuni casi anche il viso delle fanciulle necessita dell’epilazione laser, e in questi casi trovandosi di fronte ad una condizione patologica e sicuramente non gradita dal gentil sesso, l’epilazione laser si rivela una fantastica invenzione, urgente e necessaria.

Ma fino a che si tratta di donne il problema non si pone. Cosa pensa invece un uomo dell’epilazione laser? Ma soprattutto cosa pensa un uomo del trattamento laser effettuato sulla sua barba?

Per moltissimi uomini essere uomo significa avere la barba e la cura di questa rappresenta una fantastica emozione.

Esistono d’altro canto, tanti altri uomini che vedono nell’epilazione un rimedio definitivo e congeniale alle proprie esigenze. Curare la barba richiede tempo, dedizione e soprattutto passione. Esistono uomini affezionatissimi alla propria barba, capaci di inorridire al solo suono della parola epilazione. Questo accade proprio perchè la barba è, per tantissimi uomini, simbolo di mascolinità, affermazione del proprio sesso. Eliminarla, quanto più se definitivamente, potrebbe rappresentare un incubo senza fine, un trauma.

Negli ultimi tempi si è affermata la moda della barba da hipster, un modo di portare la barba tipico degli anni ’60, che prevede la barba lunga e folta. Curata si, ma secondo metodologie tradizionali: rasoio e lametta.

I barber shop sono gremiti di ragazzi orgogliosi di avere la barba lunga. E nonostante non siano poche le persone che preferiscono adottare un look che si posiziona a metà strada tra l’hipster e il viso imberbe, al momento non è diffusissima la moda dell’epilazione totale tra gli uomini. Tuttavia è possibile che alcuni uomini stiano pensando di ricorrere al trattamento laser per rifinire alcuni punti della proprio viso, magari in zone dove i peli crescono in maniera difforme e disordinata, oppure laddove si ha un tipo di pelle particolarmente sensibile al taglio della rasatura.

In ogni caso, qualsiasi sia la ragione e l’ampiezza della zona che si vuole trattare, bisogna tenere in mente delle semplici regole per evitare di restare delusi oppure di avere problemi di salute. Il primo passo è quello di affidarsi ad esperti o medici nel settore. L’ideale sarebbe sottoporsi ad una visita dermatologica prima di recarsi in un centro estetico abilitato. Soltanto un esperto nel settore potrà assicurare la compatibilità della propria pelle ad un trattamento del genere, ancor più si dà un’occhiata ai costi.

E’ bene sapere inoltre che il trattamento laser non ha la stessa efficacia su tutti i peli: il colore del proprio incarnato e dei peli influiscono molto sull’efficacia dell’operazione. Quindi via libera al laser laddove rappresenta una necessità o una volontà, ma non sottovalutiamo modalità e rischi. Il laser è un trattamento permanente: la vostra barba non crescerà più come prima.