Film e libri di magia: dopo Harry Potter cosa resta?

3 settimane ago Redazione online Commenti disabilitati su Film e libri di magia: dopo Harry Potter cosa resta?

Esistono alcuni libri e film che hanno rappresentato delle vere e proprie pietre miliari nel loro genere. Si tratta di girati e pagine così amati da essere assurti ad esempi insuperabili di bellezza nel loro genere. La fama di alcuni di questi prodotti è tale che viene da chiedersi se vi sia ancora spazio in questo mercato per scrivere storie altrettanto avvincenti o girare film che abbiano un’attrattiva almeno paragonabile.

È questo il caso di un libo e film come Harry Potter, protagonista di storie fantastiche e avvincenti che per oltre un decennio ha portato la magia sula grande schermo ma anche nelle lunghe ore di lettura che milioni di fan in Italia e in tutto il mondo hanno dedicato alle pagine scritte da J. K. Rowling.

Insomma è un po’ quello che è successo negli anni 90’ con Ghost il famoso film con Patrick Swayze che ha annichilito generazioni di registi per quanto riguarda il cinema romantico con elemento paranormale al seguito, nessuna storia è più riuscita a raccontare con altrettanta efficacia la magia in campo sentimentale.

La magia dopo Harry Potter: dove cercarla?

In realtà negli anni in cui viviamo il numero di scrittori e scritti è aumentato vertiginosamente e persone in grado di scrivere storie che sanno stupire e sceneggiature che sanno sorprendere, anche in campi dove i plot appaiono sempre triti e ritriti, non mancano di certo. La magia è un genere letterario che sa offrire ancora molte soddisfazioni e quindi andiamo a vedere quali sono i libri che ne contengono di più.

  1. The Paper Magician: a scrivere con originalità di temi magici ci pensa Charlie N. Holmberg, nelle sue pagine una giovane apprendista viene obbligata a imparare la magia della carta, in un’ambientazione steampunk di tutto rispetto. Si tratta di una trilogia tutta da gustare.
  2. Half Bad e Half Wild: Sally Green ci porta in un mondo di stregoni malvagi tanto credibili quanto il Voldemort di Harry Poter. Un ragazzino viene marchiato fin dalla nascita come mago malvagio, e viene perseguitato e torturato da tutta la comunità di non-babbani. Da non perdere.
  3. The magician: in queste pagine di Lev Grossman il materiale si fa per adulti, il sesso si mischia ad oscuri presagi e droghe, si tratta di una sorta di versione cattiva dei libri di magia che potrebbe piacere moltissimo agli ex fan di Grifondoro.
  4. Magisterium: un libro scritto a 4 mani che ci porta all’interno di una saga dove avviene una vera e propria guerra magica con streghe e stregoni in conflitto e vere e proprie stragi con famiglie dilaniate.

Tra i film consigliati anche se non recentissimi e adatti soprattutto a un pubblico adulto abbiamo sia The Prestige che The Illusionist, due piccoli grandi capolavori che esaltano il ruolo della magia, dell’illusionismo e dei coupe de teatre all’interno di un intreccio molto particolare e piacevole. Sono film di spessore interpretati da attori di fama mondiale per avere ore di puro intrattenimento.