Fiori con la “c”: ecco quali sono i più conosciuti

5 mesi ago Valentina Commenti disabilitati su Fiori con la “c”: ecco quali sono i più conosciuti

Siete curiosi di conoscere quali siano i fiori il cui nome inizia con la lettera C più diffusi e conosciuti? Allora siete nel posto che fa la vostro caso! Qui di seguito infatti potrete trovare una lista di fiori che hanno per iniziale la lettera C, con le rispettive caratteristiche e particolarità che li rendono unici.

I  nomi dei fiori

Sono sempre meno, soprattutto tra i giovani di oggi, le persone che conoscono i nomi dei fiori e le loro caratteristiche, proprio perché si è un po’persa l’abitudine di insegnare le particolarità della natura, in questo caso in particolare dei fiori, che restano comunque tutt’oggi un elemento molto utilizzato per abbellire e decorare le proprie abitazioni, i propri giardini o i propri balconi. Questo articolo potrebbe esservi d’aiuto per conoscere alcuni nomi di fiori, in particolare quelli che iniziano con la lettera C, che magari non vi sono affatto noti, ma che potrebbero diventare un’ottima variante per le vostre decorazioni.

Fiori che iniziano con la lettera C: eccoli

I fiori più conosciuti e diffusi che iniziano con la lettera C sono i seguenti: calendula, calla, calluna, calta palustre, camelia, camomilla, campanula, caprifoglio, cardo campestre, carlina bianca, castagno, celosia, calidonia, centonchio dei campi, ciclamino, cicoria, fiori di ciliegio, cisto e clematide. Alcuni di questi fiori sono davvero molto particolari e per questo molto conosciuti. La calendula, ad esempio, è molto diffusa e conosciuta anche con il nome di fiorrancio; questa fa parte infatti delle piante erbacee annuali e su di essa fioriscono dei bellissimi fiori di color arancio acceso.

Questi fiori sono molto ricercati, in quanto grazie ad essi vengono creati diversi prodotti cosmetici e curativi. Anche il fiore della camomilla, come quello della calendula, è molto ricercato per le sue proprietà. Esso è infatti conosciuto da moltissimo tempo per le sue proprietà sedative e calmanti e proprio per questo motivo, viene utilizzato per realizzare infusi, prodotti cosmetici e molto altro ancora. La campanula, invece, è un fiore che assume un ruolo principalmente ornamentale, infatti lo si può trovare in moltissimi giardini ed esposto sui balconi di numerose case. Si tratta di una pianta perenne, che non richiede una cura particolarmente impegnativa e proprio per questo si adatta perfettamente alle esigenze di chi la utilizza come pianta ornamentale. Inoltre le sue caratteristiche assolutamente decorative, la rendono ancora una volta un’ottima scelta per abbellire e decorare giardini e balconi di molte persone. I fiori della campanula sono di piccole dimensioni, con una forma che ricorda quella di una campana e soprattutto molto colorati. Anche la camelia è una piante che ben si presta ad essere utilizzata come ornamento. Questa pianta è infatti dotata di fiorellini molto decorativi, con dei petali molto colorati e uniti tra loro in modo da creare un fiore di piccole dimensioni ma molto pieno e di impatto visivo. Questa pianta la si trova principalmente nei giardini, piuttosto che in casa o su dei balconi, in quanto le dimensioni di questo sempre verde si prestano maggiormente ad uno spazio aperto.