Fiume più lungo del mondo: dove si trova, caratteristiche e curiosità

5 giorni ago Valentina Commenti disabilitati su Fiume più lungo del mondo: dove si trova, caratteristiche e curiosità

E’ per noi davvero difficile riuscire ad immaginare realmente quanto possa essere lungo e quale possa essere la portata del fiume più lungo del mondo, ovvero il Rio delle Amazzoni. Nei prossimi articoli, cercheremo appunto di scoprire più nel dettaglio dove sia situato questo fiume, quali siano le sue principali caratteristiche ed infine, alcune informazioni e curiosità utili per conoscerlo meglio.

Quanto è lungo e dove si trova

Il Rio delle Amazzoni è senza ombra di dubbio il fiume più lungo e possente esistente al mondo. Questo fiume prende il nome da “Amazzonia” ovvero la foresta attraverso la quale scorre e alla quale permette di avere la sua ricchezza biologica, oltre che permettere la sopravvivenza degli indigeni. Stabilire con precisione la lunghezza del Rio delle Amazzoni è pressoché impossibile. Questo fiume infatti, oltre ad essere il più lungo del mondo, ha anche una struttura piuttosto complessa, in quanto è formato da più diramazioni.

Per la precisione, la struttura del Rio delle Amazzoni è divisibile in due diversi rami: uno che è costituito dal Maranon, mentre l’altro dall’Ucayali ed è proprio dalla loro unione, che viene a crearsi il Rio delle Amazzoni. La sua lunghezza, varia quindi in base al fatto che si prenda in considerazione il primo o il secondo ramo. Se prendiamo in considerazione quello del Maranon, allora la sua lunghezza è di 5500 km circa, mentre se consideriamo quello dell’ Ucayali, allora è di circa 6280 km. Invece, un dato certo su cui non si può assolutamente discutere è quello riguardante l’ampiezza del bacino del Rio delle Amazzoni, che fa di questo fiume il più potente al mondo.

Questo infatti ha un bacino che supera i 7 milioni di km quadrati, con il primato assoluto di portata d’acqua che alla sua foce, raggiunge il doppio di quella del fiume Congo. Bisogna poi sapere che entrambi i due rami di origine del Rio delle Amazzoni, hanno origine sul territorio peruviano, esattamente sul versante orientale delle Ande. Il corso del fiume procede poi verso il confine tra il Perù e la Colombia ed infine, si affaccia sul territorio Brasiliano, sul quale è presente la maggior parte del corso di questo fiume.

Caratteristiche e curiosità

La primissima esplorazione del Rio delle Amazzoni, risale agli anni 1540-1541 circa, durante la quale il fiume venne percorso fino alla sua foce. Questa invece fu scoperta nel 1499, dal famosissimo Amerigo Vespucci. Una particolarità che riguarda il Rio delle Amazzoni che in pochi conoscono, è il fatto che in Brasile, ad un certo punto il suo corso riceve un’ampissima quantità di affluenti, che si dividono in vari rami e che danno così vita a centinaia di isole e zone paludose all’interno della foresta. Infine, la foce del fiume, ha una larghezza esorbitante che arriva ai 100 km circa.