Gazzetta Ufficiale Dicembre 2016: tutte le nuove leggi del mese, ultime novità

10 mesi ago Anna Santoriello Commenti disabilitati su Gazzetta Ufficiale Dicembre 2016: tutte le nuove leggi del mese, ultime novità

Il 7 dicembre è stata approvata la Legge di Stabilità: ecco per voi tutte le novità riguardanti nuove leggi e provvedimenti che andranno in vigore nei prossimi mesi.

Gazzetta Ufficiale dicembre 2016: Ape e Ape Social

Tra le principali novità di dicembre riportate sulla Gazzetta Ufficiale del Governo, segnaliamo la Riforma delle pensioni che si baserà su talune distinzioni tra docenti. Infatti, gli insegnanti della scuola d’infanzia potranno usufruire dell’Ape social, cioè potranno godere della pensione anticipata dopo 36 anni di contributi senza penalizzazioni: il loro lavoro rientra, dunque, nell’elenco dei gravosi che beneficiano dell’occasione di accedere all’Ape senza rimborsare il prestito previdenziale ricevuto.
Per gli altri insegnanti, le cose andranno diversamente. Questi ultimi potranno accedere unicamente all’Ape cosiddetta normale e ciò comporterà il saldo di interessi ventennali detratti direttamente dalla pensione.

Novità Gazzetta Ufficiale dicembre 2016: ultime sulla Riforma delle Pensioni

Il Senato, con 173 Sì e 108 No, ha approvato la fiducia alla Legge di Stabilità contente la Riforma delle pensioni che entrerà in vigore a partire da maggio del prossimo anno.
Potranno, dunque, andare in pensione anticipata anche le donne lavoratrici nate negli ultimi tre mesi del 1957-58 accedendo a Opzione Donna dopo esserne state escluse lo scorso anno.
Ampliata anche l’ottava salvaguardia degli esodati rispetto alle sue origini.
E’ stato varato, inoltre, l’aumento della 14esima per gli assegni pensionistici più bassi e l’incremento della no tax area.

Dicembre 2016: News di Opzione Donna nella Gazzetta Ufficiale

Il Comitato di Opzione Donna Proroga al 2018 ha reso noto che continuerà la sua battaglia affinchè la L. 243/2004 possa essere estesa al maggior numero di lavoratrici possibili, proponendo al Governo di rendere questa richiesta una futura legge strutturale.
Tra gli obiettivi del Comitato vi è sicuramente quello di poter concedere a tutte le donne che lavorano la possibilità di cumulare i contributi ed accedere, così, a Opzione Donna.
Si occuperà, poi, del monitoraggio dei fondi stanziati per ampliare il numero di donne che possano effettivamente godere della riforma, e del sostegno di ogni iniziativa governativa atta a individuare nuove strategie che consentano il pensionamento anticipato delle donne.

Riforma Pensioni 2016: sulla Gazzetta Ufficiale tutte le novità di questo mese

Dopo le dimissioni di Matteo Renzi cosa succederà all’INPS?

Tito Boeri è arrivato all’INPS su nomina di Renzi, e ora che non c’è più cosa cambierà? Rimarrà lui a condurre il gioco o sarà nominato un nuovo dirigente?
I pensionati, nel frattempo, hanno votato No al Referendum facendo emergere così il loro malcontento nei confronti di Boeri e della sua attività. Staremo a vedere.