Il 2018 sarà l’anno del boom delle macchine elettriche?

3 settimane ago Maria Commenti disabilitati su Il 2018 sarà l’anno del boom delle macchine elettriche?

Le auto elettriche consistono in automobili che funzionano ad elettricità, quindi senza carburante: la conseguenza è che sono economiche, ecologiche, veloci ma non inquinanti o meglio, inquinanti davvero al minimo. Per questo i prototipi di auto elettrica sono dette ‘macchine del futuro’. Ma del futuro ancora per quanto?

L’obbiettivo della ricerca è quello di produrre delle auto a 0 emissioni, con il passaggio dal carburante ad un’energia alternativa, che può dipendere anche da fonti ecologiche. Ovviamente questo permetterebbe di svincolarsi del tutto da petrolio e da altre tipologie di carburante. Il mondo della tecnologia delle macchine si muove talmente velocemente che restare al passo è davvero difficile.

Oggi come oggi prototipi (estremamente costosi) di auto elettriche sono già in circolazione, ma si tratta di auto davvero poco accessibili per la maggior parte delle persone. La vera sfida quindi è quella di riuscire a creare un’auto elettrica popolare, che sia davvero conveniente dal punto di vista economico e delle prestazioni, e che possa effettivamente competere con le auto a carburante. Solamente in questo modo ci si potrà assicurare un futuro più pulito.

Secondo i report della UBS, il 2018 potrebbe essere un anno chiave per quanto riguarda le auto elettriche. La banca d’investimento svizzera UBS nell’ultimo rapporto dedicato alla mobilità sostenibile ha analizzato che a partire dall’anno prossimo il costo delle auto elettriche potrebbe abbassarsi fino a sfiorare quello delle auto tradizionali. Questo ovviamente potrebbe avvicinare numerose persone ad un modello di auto più ecologico ed anche meno costoso da mantenere.

Si tratterebbe veramente di una svolta epocale che permetterebbe alle auto elettriche di essere il prototipo del futuro sempre più presente.

Nel 2025, secondo gli analisti di UBS, il numero di auto elettriche in circolazione dovrebbe arrivare al 14% del totale delle auto che si trovano nel mondo.

Il 2018 potrebbe davvero essere l’anno-chiave, quello che permetterà di allineare al ribasso i costi delle auto elettriche per renderle accessibili a sempre più persone.

Ed intanto sempre più case automobilistiche si lanciano nella sfida delle vetture ecologiche, come Toyota, che ha sfidato Tesla, la prima casa automobilistica a creare un’auto elettrica. Intanto anche la BMW promette che il prossimo modello di auto con zero emissioni che produrrà sarà la Mini a tre porte.

Pure la Volvo ha promesso di rilanciare sul mercato solamente le auto ibride e elettriche, a partire dal 2019.

Il mondo delle auto elettriche comincia a sbocciare e ad aprirsi anche alla gente comune.