Il fenomeno del russamento: di cosa si tratta, cause e rimedi

2 mesi ago Valentina Commenti disabilitati su Il fenomeno del russamento: di cosa si tratta, cause e rimedi

Moltissime persone durante le ore di sonno russano, emettendo suoni davvero fastidiosi per coloro che dormono con queste persone e talvolta, ostacolando una buona qualità del sonno di colui/colei che russa. Spesso vi è molta confusione sulle possibili cause e rimedi per contrastare questo disturbo fastidioso e proprio per questo, nei prossimi paragrafi cercheremo di fare chiarezza sui fattori scatenanti e su come limitare il russamento.

Di che cosa si tratta?

Il russamento, come abbiamo già accennato, è un fenomeno che si verifica durante il sonno di molte persone, che mentre dormono emettono suoni fastidiosi e talvolta anche molto intensi, simili ad un grugnito. Proprio per questo motivo, questo fenomeno diventa motivo di disturbo per coloro che dormono con chi ne soffre ed allo stesso tempo, motivo di imbarazzo e scarsa qualità del sonno per quest’ultimo. Questo disturbo è di per sé causato da una compromissione della ventilazione polmonare, ma nella maggior parte dei casi non si tratta di una vera e propria patologia e per questo, non è ritenuto grave. Il fenomeno del russamento è poi spesso associato ad altri disturbi, che possono essere: disturbi del sonno, compromissione e disturbi del ciclo sonno-veglia, sindrome delle apnee ostruttive del sonno ed infine stress, sia per chi ne soffre, sia per chi dorme con lui/lei.

Le possibili cause

Per poter limitare o cercare di eliminare totalmente questo fastidioso fenomeno, è prima di ogni altra cosa necessario comprenderne la causa o le cause scatenanti. Per fare ciò è sicuramente necessaria un’attenta auto osservazione e soprattutto un’osservazione delle proprie abitudini, che spesso costituiscono proprio la causa di questo problema. Esistono infatti dei fattori che predispongono il soggetto a russare e questi fattori, nella maggior parte dei casi sono dovuti a delle nostre abitudini scorrete per il nostro organismo. Tra questi fattori vi è prima di tutto l’obesità, che molte volte è accompagnata anche dall’accumulo di grasso in eccesso attorno al collo, che va ad ostacolare così la respirazione, soprattutto durante le ore di sonno in cui si è in posizione sdraiata. Altri fattori che predispongono al verificarsi del fenomeno del russamento sono poi l’eccessivo consumo di alcool, il consumo di tabacco ed infine, l’utilizzo di farmaci sedativi. 

Come limitare o eliminare questo disturbo

Una volta identificata la causa scatenante del russamento, se questa rientra tra quelle sopra elencate, è opportuno far fronte ad essa modificando alcune nostre abitudini. Per coloro che soffrono di obesità, sarà dunque importante riuscire a perdere peso, così che si elimini anche il grasso in eccesso depositato sulla circonferenza del collo, che va ad ostacolare la nostra respirazione. Per fare ciò, una dieta ideale prevedrebbe una cena che non superi il 35% delle calorie che vengono assunte durante l’intera giornata e per questo motivo, è consigliata una cena leggera, a base di carni bianche, verdura, condimenti non esagerarti e non più di 60 g di pane. Se invece il vostro russare è dovuto dal consumo eccessivo di alcool o di tabacco, allora in questo caso sarà necessario diminuire gradualmente il consumo di queste sostanze, con l’obiettivo di riuscire ad eliminarne del tutto l’utilizzo. Nel caso in cui invece assumiate dei farmaci sedativi che vi provocano questo disturbo, potreste rivolgervi ad un medico per provare a sostituire, laddove sia possibile, la vostra terapia. Se invece credete che nessuna delle cause di cui abbiamo parlato possa essere il motivo scatenante del vostro russamento, allora sarà necessario che vi rivolgiate al vostro medico di base, che se lo reputa necessario vi potrà indirizzare ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica.