Incentivi statali su acquisto prima casa: le novità del 2017

3 settimane ago Maria Commenti disabilitati su Incentivi statali su acquisto prima casa: le novità del 2017

L’acquisto della prima casa è sempre molto importante, si tratta di un momento fondamentale per le coppie o per i single che decidano di avere una casa tutta per loro. Anche per il 2017, è possibile beneficiare del bonus per l’acquisto della propria prima casa, dedicato soprattutto ai giovani ma non solo. Il bonus comprende degli incentivi importanti sulle tasse da pagare e sulla stipula del mutuo.

Grazie al bonus 2017, anche quest’anno è possibile acquistare la prima casa con delle riduzioni per nulla piccole dell’IVA e sull’imposta di registro, in questo modo è possibile ridurre l’IVA dal 21 al 4%.

Quest’anno sono state introdotte delle importanti novità, per esempio sono stati cancellati dei limiti che non permettevano alle persone in possesso di un’abitazione di usare il Bonus per la prima casa.

Quest’anno invece è concesso anche a chi sia in possesso di un’altra casa di usufruire delle riduzioni fiscali, col vincolo però di vendere la prima entro 18 mesi dall’acquisto dell’altra.

Il Bonus prima casa 2017 consiste nella possibilità di usufruire di alcune fondamentali riduzioni delle tasse e agevolazioni fiscali legate alla stipula del mutuo per l’acquisto dell’abitazione.

I requisiti per poter richiedere il Bonus prima casa sono i seguenti:

  • non bisogna avere un altro immobile in proprietà nello stesso comune per il quale si richiedono le agevolazioni
  • non bisogna essere titolari del diritto d’uso, usufrutto o abitazione di altri immobili nel comune
  • non bisogna essere titolari di abitazioni in Italia acquistate con agevolazioni, o bisogna venderle entro 12 mesi se le si possiede;
  • bisogna stabilire entro 18 mesi residenza nel Comune dove si desidera acquistare l’immobile con tutte le agevolazioni fiscali;
  • gli immobili per i quali può essere richiesto il Bonus sono quelli che non rientrano nelle categorie catastali A1, A8, A9.

Si potrà quindi usufruire dell’agevolazione sul mutuo per l’acquisto della prima casa se si abbia stipulato un mutuo per l’acquisto della prima casa, se si sia una coppia costituita come nucleo familiare, se almeno uno dei membri della coppia ha meno di 35 anni, se si è giovani lavoratori di età inferiore ai 35 anni con contratti atipici, se le spese sono documentate.

Le agevolazioni per la prima casa sono:

  • Iva ridotta dal 21 al 4%;
  • Imposta di registro nella misura ridotta del 2% per il 2017;
  • Acquisto da agenzia immobiliare con detrazione ai fini Irpef del 19% sui compensi dati all’agenzia;
  • Acquisti per successione e donazione con bonus prima casa;
  • Credito d’imposta per chi vende una casa e la riacquista.