Infiammazione delle gengive: di cosa si tratta? Come rimediare?

1 mese ago Valentina Commenti disabilitati su Infiammazione delle gengive: di cosa si tratta? Come rimediare?

Vi capita spesso di avere sanguinamento alle gengive quando lavate i denti, o di vedere delle lesioni su di esse, ma non sapete come porre rimedio a questo problema? Allora siete nel posto che fa al vostro caso! Qui di seguito infatti vi sarà spiegato cosa significa avere le gengive infiammate, perché accade e come poter eliminare questo fastidioso disturbo.

Di cosa si tratta?

Le gengive infiammate sono un sintomo dovuto a diverse malattie e disturbi del cavo orale, come gengiviti, tasche gengivali, piorrea e altri disturbi ancora. L’infiammazione delle gengive si manifesta in maniera fastidiosa, attraverso sanguinamento, alitosi, dolore, edema e gonfiore gengivale. Una delle principali cause scatenanti di questo disturbo, è sicuramente la scarsa o non corretta igiene orale, in quanto i residui di cibo che rimangono tra i denti, danno modo ai batteri di aumentare notevolmente, creando infiammazione alle gengive.

Rimedi utili

Le gengive infiammate, sono sempre più sensibili e delicate rispetto a delle gengive sane, per questo è opportuno che durante il lavaggio dei denti non vengano irritate ulteriormente. A questo proposito risulta utile utilizzare uno spazzolino a setole morbide, che non irrita la gengiva ma riesce comunque ad effettuare una pulizia dentale adeguata. Per mantenere il proprio cavo orale lontano dai batteri, è opportuno lavare i denti almeno 3 volte al giorno, o comunque dopo ogni pasto, eliminando i residui di cibo che si depositano tra i denti. Sempre per mantenere una buona igiene orale, anche l’utilizzo di un collutorio ad azione antisettica è un ottimo rimedio. Questo infatti aiuta molto anche nei casi in cui le gengive infiammate provochino dolore e bruciore, riuscendo ad alleviarlo lentamente fino a farlo scomparire.

Come ho già detto precedentemente, le gengive infiammate sono particolarmente sensibili e delicate, proprio per questo è necessario evitare il contatto di sostanze tossiche con il proprio cavo orale. Per coloro che soffrono di questo disturbo, è quindi altamente sconsigliato fumare, in quanto il fumo non fa altro che irritare ulteriormente le gengive, aumentando la loro infiammazione e provocando dolore. Non solo il fumo però è responsabile del peggioramento dell’infiammazione gengivale, infatti anche mettere in bocca oggetti come matite, penne e unghie non fa altro che favorire l’infiammazione, oltre che indebolire i denti e aumentare la probabilità di avere carie dentali.

Un’altro consiglio utile per il trattamento dell’infiammazione gengivale, è quello di non sottovalutare questo disturbo. Infatti se dopo qualche giorno di lavaggi con un collutorio adeguato, il problema persiste con sanguinamento abbondante, dolore e bruciore, è opportuno rivolgersi al proprio medico o dentista per iniziare una cura mirata più intensa. Per evitare di incorrere in gengiviti e infiammazioni gengivali, è molto importante seguire un’alimentazione corretta, ricca di calcio e di vitamine ed utilizzare prodotti validi per la propria igiene orale.

Non bisogna in questo caso guardare al risparmio, quanto più alla qualità dei prodotti, che devono garantire una pulizia ed un’igiene molto accurata, al fine di non incorrere in problemi di infiammazione.