La frittura di pesce: come prepararne una perfetta

4 settimane ago Valentina Commenti disabilitati su La frittura di pesce: come prepararne una perfetta

Avete ospiti a pranzo o a cena e non sapete come stupirli? Allora siete nel posto che fa al vostro caso! Qui di seguito infatti troverete i principali consigli per preparare in casa una squisita frittura di pesce che lascerà i vostri ospiti a bocca aperta, facendovi sentire dei veri cuochi professionisti!

La preparazione

Molti pensano chela frittura di pesce sia un piatto troppo difficile da realizzare nella propria cucina di casa, in realtà non è affatto così. Non bisogna scoraggiarsi perché si può preparare una buonissima frittura di pesce in casa seguendo dei semplici consigli, che vi permetteranno di evitare gli errori che più comunemente vengono commessi durante lo svolgimento della ricetta.

La prima cosa che si nota della frittura di pesce una volta servita in tavola è la panatura, pertanto è fondamentale far si che questa non sia ben dorata ma soprattutto non pesante. Se la panatura è pesante, infatti, sovrasta il gusto del pesce rovinando così un piatto che potrebbe essere eccezionale. La soluzione a questo problema sta nell’utilizzare per la panatura la semola di grano duro, oppure ancora più semplicemente la farina bianca. In quest’ultimo caso, prima di friggere il pesce, sarà opportuno setacciarlo per eliminare la farina in eccesso.

Un altro ingrediente da non sottovalutare nella preparazione della frittura di pesce è l’olio. Molti ritengono che l’olio extravergine di oliva sia il migliore per friggere il pesce, ma in realtà non è proprio così. L’olio extravergine d’oliva infatti tende a rendere la frittura più pesante rispetto ad altri oli più indicati. Quello che più di tutti gli altri è consigliato per friggere il pesce è l’olio di semi di girasole, che rende la frittura particolarmente leggera. Un’altro aspetto importante è saper utilizzare la corretta quantità di olio da versare nella pentola, in base alla quantità di pesce che si desidera friggere, infatti se abbiamo troppo poco olio, rovineremo il risultato finale della frittura.

La cottura

Una volta preparato il pesce e fatto scaldare bene l’olio in pentola (180° circa), si può procedere con la cottura. E’ consigliabile immergere nell’olio un pesce alla volta, per far si che friggendo, questi non si uniscano l’uno con l’altro. Inoltre un’altro consiglio per avere una frittura croccante e gustosa, è quello di tenere la fiamma del fornello molto alta nel momento in cui immergiamo il pesce nell’olio, per poi abbassarla un pochino mentre questo cuoce. Il tempo di cottura medio va dai 2 ai 4 minuti massimo, in base alla tipologia e alla dimensione del pesce.

Una volta cotto, il pesce va tirato fuori dall’olio bollente con una schiumarola, per poi essere posto su un piatto o un vassoio ricoperto da carta assorbente. Una volta che il pesce fritto si asciuga dall’olio in eccesso grazie alla carta assorbente,è consigliabile tenerlo coperto fino a quando non si desidera consumarlo, per far sì che la frittura non perda la sua croccantezza. A questo punto la frittura sarà pronta per essere servita a tavola!