Liposcultura: l’intervento medico estetico per eliminare la cellulite

4 mesi ago Redazione online Commenti disabilitati su Liposcultura: l’intervento medico estetico per eliminare la cellulite

La cellulite è una patologia della pelle che può essere combattuta attuando dei cambiamenti nel proprio stile di vita. Quando una dieta sana e l’attività fisica non bastano è possibile rivolgersi ad esperti chirurgi estetici. Gli interventi utilizzati per rimuovere i depositi di grasso in eccesso, la cellulite, sono la liposuzione e la liposcultura.

La Liposcultura

Si tratta sicuramente di uno dei trattamenti chirurgici più richiesti e generalmente interessa zone più frequenti come cosce, glutei, fianchi, mento e collo. Ovviamente la liposcultura non va intesa come una sostituzione di una dieta sana e di un’attività sportiva costante, ma permette di rimuovere gli accumuli adiposi.

Come funziona? Con la liposcultura il chirurgo va ad eliminare gli accumuli antiestetici e scolpisce il corpo andando a ricollocare il grasso rimosso in punti strategici tali da uniformare il corpo rendendolo armonioso.

Preparazione dell’intervento

Prima di procedere con l’operazione sarà necessaria una valutazione dell’esperto, che dovrà attentamente capire le zone interessate, il tipo di pelle e ulteriori informazioni necessarie. Inoltre, dovranno essere fatti dei controlli sulle condizioni di salute del paziente, affinché non vi siano complicazioni durante l’intervento chirurgico. Il medico si occuperà di fornire indicazioni a proposito della dieta, dell’attività fisica e all’uso di sigarette o alcolici.

L’intervento

In base ai punti in cui si manifesta la necessita di andare ad operare il medico procederà con anestesia locale o totale. Verrà asportato il grasso in eccesso in due fasi, lipoaspirazione profonda e superficiale, con un cannule introdotto a seguito di un incisione. Il trattamento durerà in base di molti fattori e avrà variabilità differenti da caso a caso. Questo determinerà anche il possibile ricovero nella struttura sanitaria per uno o più giorni.

Dopo l’intervento

Verrà data da indossare una guaina compressiva per le tre settimane successive all’intervento. La guarigione avverrà gradualmente ed è consigliato di rimanere a riposo per i 3 giorni successivi. Nel primo periodo si dovranno evitare trattamenti come sauna e bagno turco ed evitare attività troppo faticose. Sarà normale avvertire fastidi, gonfiore durante le prime 2-3 settimane. Generalemente gli esperti durante l’intervento fanno le incisioni in luoghi poco visibili, per questo motivo se vi affidate ad un esperto serio e capace non dovrebbero rimanere cicatrici grosse e vistose.

A seguito dell’intervento è bene tere presente che sarà indispensabile adottare una dieta sana ed equilibrata e fare attività fisica al fine di mantenere una silouette perfetta.