Mal di gola: si può presentare anche in primavera

8 mesi ago Redazione online Commenti disabilitati su Mal di gola: si può presentare anche in primavera

Il dolore alla gola è in genere correlato ad alcuni specifici patogeni, che attaccano direttamente l’apparato respiratorio. In particolari periodi dell’anno, come ad esempio verso la fine dell’inverno, il clima porta a favorire lo svilupparsi di questi patogeni, che quindi ci attaccano con maggiore facilità. Allo stesso tempo, sempre il clima porta a rapidi cambiamenti di temperatura, a venti freddi o a giornate in cui la temperatura varia di molto nel corso delle ore. Tutti questi elementi favoriscono lo sviluppo di virus e batteri e al contempo impediscono all’apparato respiratorio di difendersi in modo adeguato. Il risultato è il dolore alla gola, che possiamo debellare grazie ai prodotti proposti da NeoBorocillina.

Non un mal di gola, ma molti mal di gola

Lo chiamiamo mal di gola, quando in effetti può trattarsi di patologie molto differenti tra di loro. In linea di massima possiamo individuare due principali imputati: i virus e i batteri. Sono agenti patogeni molto differenti tra di loro, ma che possono causare sintomi abbastanza simili. Per quanto riguarda il dolore alla gola la sua ubicazione porta a diverse diagnosi; le parti della gola che più spesso sono attaccate da virus e batteri sono infatti la laringe, la faringe o le tonsille: possiamo quindi distinguere il dolore in laringite, faringite o tonsillite.

Virus o batteri

Sono i patogeni che causano solitamente il mal di gola, quello persistente e che dura almeno alcuni giorni. Contro i virus in genere si tende a favorire l’opera del nostro sistema immunitario, che di solito riesce a debellare il patogeno in un tempo breve, di solito dai 3 ai 7 giorni. Per quanto riguarda i batteri invece se la proliferazione è elevata è spesso importante utilizzare dei prodotti antibiotici, consigliati dal medico curante. In entrambi i casi si possono utilizzare i prodotti proposti da NeoBorocillina, che aiutano a sedare il dolore alla gola, a diminuire l’infiammazione e a combattere i microbi che stanno attaccando il nostro sistema respiratorio.

Limitare la presenza del mal di gola

Purtroppo sono varie le occasioni in cui il clima porta a soffrire spesso di dolore alla gola. Il freddo intenso infatti non favorisce l’apparto respiratorio, che può risultare più facilmente attaccabile da virus e batteri. Per altro il caldo improvviso, seguito dall’aria fredda della sera, sono i peggiori nemici della nostra gola. Rientrati in casa troveremo l’aria secca, a causa dell’impianto di riscaldamento attivo. Se sommiamo questa situazione all’inquinamento in città o alla presenza dei fumi di scarico delle automobili, il quadro diviene poco assicurante per la nostra gola, facile preda di numerose situazioni avverse. Per prevenire lo svilupparsi del mal di gola cerchiamo di evitare i luoghi eccessivamente inquinati, limitiamo l’utilizzo di bevande molto calde, cerchiamo di non fumare, umidifichiamo in modo adeguato l’aria in casa, evitando gli eccessi. Proteggersi dal freddo può essere un problema nelle ultime giornate di inverno, quando il clima è particolarmente ballerino. Seguire tutti questi consigli però può limitare il presentarsi di dolore alla gola.