Categorie
Cucina

Marmellata di ciliegie: come realizzarla, ingredienti e ricetta

Tra le conserve alimentari, la marmellata di ciliegie è di certo una delle più gustose. Consumata da sola o come farcitura in crostate e altre tipologie di dolci, questa conserva contribuisce a rendere irresistibile ogni tipo di preparazione.

Marmellata di ciliegie: ingredienti necessari

Cosa c’è di meglio di una buona marmellata da spalmare magari sul pane tostato o da utilizzare come farcitura dei dolci, per garantire successo alle proprie preparazioni? La marmellata è un alimento che piace molto anche ai bambini, che spesso manifestano riserve nel consumare la frutta.

La marmellata di ciliegie è tra le conserve più consumate, soprattutto durante la colazione, grazie al gusto dolce e al contempo delicato. Reperibile facilmente nei supermercati, può essere tuttavia preparata anche in casa.

Per la sua realizzazione, infatti, occorrono solo pochi ingredienti e un po’ di tempo a disposizione.Chiunque voglia provvedere alla sua preparazione, può farlo in modo semplice, seguendo i nostri consigli.

Preparare la marmellata di ciliegie in casa è un gioco da ragazzi. Nell’esecuzione della ricetta, è possibile dosare la quantità di zucchero a piacimento. In questo modo, sarà possibile preparare una marmellata poco calorica, che conserva tutto il gusto delle ciliegie. Per realizzare una buona marmellata di ciliegie in casa occorrono:

• 1 kg di ciliegie fresche denocciolate
• 400 g di zucchero semolato q.b.
• 2 cucchiai di succo di limone

La marmellata di ciliegie è una conserva molto semplice da realizzare, ma richiede un pò di tempo a disposizione da dedicare alla cottura.

Preparare la marmellata di ciliegie: procedimento

Per iniziare la preparazione della marmellata, lavate le ciliegie, privandole del gambo e del nocciolo. Dopo questa operazione, è necessario tagliare le ciliegie in due e lasciarle asciugare su uno strato di carta assorbente. Se non amate mangiare la marmellata con all’interno pezzi di frutta abbastanza grandi, potete scegliere di tagliare le ciliegie in pezzetti più piccoli.

Inserite le ciliegie in un contenitore e aggiungete la quantità di zucchero necessaria e il succo di limone. Come già sottolineato, è possibile ridurre le dosi di zucchero semolato per una marmellata ipocalorica o al contrario, aumentarne la dose se si preferisce una confettura dal gusto molto dolce.

Dopo aver effettuato questi passaggi, ricoprite il contenitore con della pellicola e lasciate riposare il tutto per almeno due ore. Trascorso il tempo necessario, è il momento di trasferire il composto in una pentola per avviarne la cottura.

La frutta e lo zucchero devono cuocere per circa 50 minuti a fuoco lento, per evitare che la confettura si attacchi al fondo della pentola. La marmellata di ciliegie sarà pronta quando il colore diventerà scuro e assumerà una consistenza densa.

Il momento della messa a dimora della marmellata nei vasetti è fondamentale per assicurare la giusta conservazione della confettura nel tempo. La marmellata calda deve, infatti, essere disposta in barattoli sterilizzati. Per procedere alla sterilizzazione, è necessario lasciarli in acqua bollente per circa 10 minuti.

Terminata l’operazione di riempimento, tutti i barattoli devono essere disposti a testa in giù, per consentire alla marmellata di raffreddarsi. Questo passaggio è fondamentale poiché garantisce la creazione del sottovuoto.