Categorie
Cucina

Marmellata di prugne: come realizzarla, ingredienti e ricetta

La confettura di prugne è una vera delizia per il palato, grazie al suo sapore dolce e delicato. Realizzate con frutta fresca, infatti, queste deliziose farciture possono essere utilizzate in molteplici modi, soprattutto per farcire dolci e crostate, ma anche a colazione su una fetta di pane tostato.

Marmellata di prugne: ricetta e ingredienti

La marmellata di prugne può essere preparata in casa con pochi e semplici passaggi. Il risultato sarà all’altezza, se non migliore, delle confetture acquistate al supermercato.

La confettura di prugne è una conserva dal sapore irresistibile, impiegata nella preparazione di ricette dolci o in accompagnamento ad alcuni formaggi, soprattutto quelli più stagionati.

La preparazione in casa della marmellata di prugne è molto semplice e può rappresentare un ottimo modo per consumare le prugne, soprattutto se ne abbiamo in grosse quantità. La ricetta della marmellata di prugne prevede i seguenti ingredienti:

  •  500 g di prugne
  •  250 g di zucchero semolato
  • Succo di limone q.b.

Con gli ingredienti appena indicati è possibile ottenere circa due vasetti di confettura di prugne, di circa 250 g ciascuno. Se preferite una marmellata più dolce, potrete aumentare la dose di zucchero. Al contrario, per una confettura light è possibile ridurre la quantità indicata.

Confettura di prugna: procedimento per farla in casa

Con l’utilizzo di prugne fresche è possibile realizzare un’ottima conserva, utile per la preparazione di molteplici ricette. Per questo motivo, è sempre comodo averne un po’ in casa. Per realizzare la confettura di prugna, è necessario sciacquarle e denocciolarle.

Dopo aver eseguito questo passaggio necessario, inseriamo le prugne in una pentola, aggiungendo il succo di un limone. Lasciamo bollire il composto per 5 minuti. Lasciamo intiepidire per poi aggiungere la quantità di zucchero semolato indicata nella ricetta. Durante la cottura, può essere necessario mescolare di tanto in tanto, con una cucchiaia di legno.

Lasciamo cuocere il tutto per circa 50 minuti. Trascorso il tempo necessario, è opportuno controllare la consistenza della confettura. Se appare densa e ha assunto una colorazione più scura, allora la marmellata è pronta. Tolta la pentola dal fornello, non resta altro che farla raffreddare.

Marmellata di prugna: sterilizzare i vasetti

La sterilizzazione dei vasetti è un processo molto importante. Per essere sicuri di conservare un prodotto sicuro, è buona norma deporre i vasetti privi di tappo, in acqua bollente per circa 10 minuti. Completata questa operazione e fatta raffreddare la marmellata, è possibile riempire i vasetti e chiuderli. Deporli a testa in giù è un’altra operazione fondamentale per ottenere l’effetto sottovuoto.

La confettura di prugne può essere conservata in un luogo asciutto per circa 1 anno. Dopo l’apertura del vasetto, è necessario conservare la marmellata in frigorifero per evitarne il deterioramento a causa della formazione della muffa.

In questo caso, è bene consumare il prodotto a distanza di pochi giorni, per avere una marmellata di prugne fresca. Per essere sicuri di consumare la giusta quantità in tempi brevi, si consiglia di utilizzare barattoli da circa 250 g ciascuno, piuttosto che quelli di dimensioni più grandi. La conserva di prugne è un’ottima e gustosa idea regalo, per tutti gli amanti delle preparazioni casalinghe.