Categorie
Salute

Melograno: benefici, come si coltiva e ricette

Il melograno è una pianta eccezionale che produce un frutto buonissimo, la melagrana. Simbolo indiscusso dell’autunno, questo frutto riesce a rafforzare il sistema immunitario, grazie soprattutto alla quantità di vitamina C contenuta in esso.

Conoscere le proprietà di questo fantastico frutto e consumarlo con regolarità, significa usufruire di un valido aiuto per il benessere complessivo del nostro organismo.

Melograno: i segreti per una coltivazione perfetta

Coltivare il melograno non richiede grandi sforzi. L’autunno o l’inizio della primavera sono i periodi migliori per piantare il melograno. L’impianto prevede la preparazione del terreno con del compost.

La pianta deve essere disposta in un luogo soleggiato, poiché necessita di molta esposizione al sole. Se la coltivazione parte dai semi, le piantine saranno visibili dopo circa un mese ed inizieranno a fiorire già dal mese di marzo.

Melograna: le proprietà benefiche del frutto

Il frutto del melograno è molto apprezzato sia se consumato puro sia sotto forma di succo. Questo frutto è soprattutto noto per le sue infinite proprietà benefiche. In particolare, la melagrana:

  •  E’ un antiossidante: il frutto è ricco di antociani e tannini, dei flavonoidi che svolgono un ruolo fondamentale per la lotta all’invecchiamento cellulare. In particolare, quindi, la melagrana risulta utile per combattere l’aterosclerosi, per migliorare l’aspetto della pelle e per contrastare malattie quali il cancro
  • Favorisce l’attività cardiaca: la melagrana è un naturale vasodilatatore e favorisce la circolazione sanguigna. Per questo motivo, consumare melograno regolarmente riduce il rischio di infarto e ictus
  • Contrasta gli sbalzi d’umore: questo frutto non smette di stupire. Grazie all’alto contenuto di vitamine C e E, la melagrana si afferma quale ottimo rimedio durante il periodo premestruale o la menopausa
  • Mantiene le ossa in salute: ricco di calcio, il frutto di melograno è un valido alleato per combattere i sintomi delle malattie reumatologiche e in generale, migliora la salute delle ossa

La melagrana è un buon alimento da consumare nelle diete ipocaloriche, poiché apporta circa 80 kcal per 100 g di prodotto. Inoltre è ricco di vitamine, soprattutto quelle C, E e K. Consumare questo frutto con regolarità, significa quindi fare il pieno di energia e apportare notevoli benefici al proprio organismo.

Ricette a base di melagrana

Il frutto del melograno è ideale per la preparazione di diverse ricette culinarie, tra cui:

  • Palline di formaggio e melagrana: basterà creare delle palline di ricotta e arrotolarle nei chicchi di melograno, per ottenere un antipasto delizioso e leggero. I chicchi conferiranno croccantezza alla preparazione
  • Risotto con primo sale e melagrana: un primo piatto leggero e coinvolgente, che si prepara seguendo la base di un comune risotto. I chicchi di melagrana devono essere tostati leggermente in padella e aggiunti a cottura ultimata, insieme ai dadini di primo sale
  • Scaloppine di vitello alla melagrana: Dopo aver eseguito la comune preparazione delle scaloppine, bisogna ridurre del succo di melagrana con il fondo di cottura, lasciando cuocere per 5 minuti a fiamma lenta. Per ultimare la preparazione, è sufficiente aggiungere al piatto dei chicchi di melagrana, che serviranno anche a scopo decorativo