Categorie
Salute

Miglio decorticato: proprietà, benefici e controindicazioni

Il miglio è uno dei cereali più antichi che ci siano e fin dall’alba dei tempi gli uomini erano soliti consumarlo per le sue importanti qualità nutritive. Questo cereale è molto indicato in qualsiasi dieta, ma in particolar modo per le diete che devono essere povere di glutine, poichè è altamente digeribile. Dalla pianta del miglio vengono raccolti i semi e vengono decorticati, questo ne aumenta la digeribilità e ne facilita la fruibilità per tutti.

Utilizzo del miglio

Il miglio appartiene alla grande famiglia delle Graminacee ed è uno tra i cereali più energizzanti. E’ ricco di Acido silicico e ha il compito di rinforzare i capelli e la pelle. Questo perché va a stimolare la moltiplicazione cellulare, migliorando il tono e favorendo la rigenerazione. Il nome botanico del miglio è “Panicum miliaceum” ed è conosciuto fin dai tempi più antichi.

La pianta del miglio può raggiungere anche un metro e mezzo di altezza se ben sviluppata e la parte edibile è costituita proprio da questi piccoli semini molto lisci. I semi erano apprezzati soprattutto nella Roma Antica e in seguito anche nel Medioevo. In particolar modo in quest’ultimo periodo, il miglio veniva sostituito alla carne nella dieta.

Nel tempo si è progressivamente persa l’abitudine di inserire il miglio nella propria dieta nonostante le importanti proprietà nutritive. Spesso esso viene utilizzato più come per mangime per gli uccelli, che per altro. Questo però soprattutto in Occidente. In Oriente, in particolare in Asia e in India ma anche in Africa, il miglio viene invece largamente utilizzato nella dieta umana. Probabilmente perché sono proprio questi i luoghi di provenienza e dove di conseguenza non si è mai cessato il consumo.

Nonostante molti mangino il miglio così com’è, in realtà in commercio si trova più che altro la varietà di miglio decorticato, ovvero privo della buccia esterna. In questo modo c’è una perdita nutrizionale perché si eliminano le fibre, ma si facilita la successiva cottura.

Proprietà del miglio decorticato

Il miglio è un cereale molto ricco di carboidrati e decisamente calorico. Ha molte più proteine biologiche rispetto ad altri cereali e per questo nel medioevo veniva utilizzato come sostituto della carne. Il suo alto contenuto di fibre, aumenta inoltre la sensazione di sazietà e questo lo rende davvero perfetto come elemento di una dieta.

Due tra gli elementi più importanti contenuti nel miglio sono fosforo e magnesio. In particolare quest’ultimo è davvero fondamentale per il sistema nervoso. Esso ha un’azione equilibrante e la carenza di magnesio può portare anche a disturbi del sonno e facile irritabilità. Inoltre è un toccasana contro le contratture muscolari e previene le malattie cardiovascolari.

Questo lo rende dunque un alimento davvero importante in qualunque dieta e le sue molteplici applicazioni culinarie, riescono a soddisfare più palati. con il miglio è infatti possibile anche fare la farina con ci si possono preparare dolci, perfetti per i celiaci. Esso non presenta inoltre particolari controindicazioni, salvo per chi dovesse avere un’allergia particolare a questo cereale e quindi non potesse consumarlo senza problemi.