Ordine dei medici della Campania: se ti ammali spera di non essere meridionale

1 anno ago Redazione Commenti disabilitati su Ordine dei medici della Campania: se ti ammali spera di non essere meridionale

I finanziamenti alla sanità seguono criteri particolari, tra cui l’età media degli abitanti della Regione. Per questo la Campania e la Puglia, Regioni anagraficamente giovani, hanno finanziamenti minori rispetto ad altre Regioni più anziane. La denuncia dell’Ordine dei medici della Campania è chiara: meno finanziamenti alla sanità uguale meno possibilità di sopravvivenza e lo dicono con un manifesto shock: una donna evidentemente provata dalla chemio con la didascalia “se fossi Norvegese probabilmente sopravvivrei di più”.

E’ una denuncia forte, che mette in risalto come le Regioni meridionali, più giovani, siano penalizzate da minori finanziamenti alla sanità ma, ricorda Silvestro Scotti Presidente dell’Ordine, “essere più giovani non significa automaticamente essere più sani, specialmente in un territorio segnato dalle ecomafie”. La denuncia è supportata dal rapporto “eurocare5” che confronta e verifica la sopravvivenza dei malati oncologici in Europa e secondo il quale la sopravvivenza è direttamente legata agli investimenti sulla sanità.

Probabilmente un criterio migliore di finanziamento sarebbe quello basato sull’incidenza di malattie come i tumori, a prescindere dalla media di età degli abitanti.