Categorie
Cultura

Pirandello frasi: le più famose e conosciute da tutti

Luigi Pirandello, nato a Girgenti (in provincia di Agrigento) nel 1867, è stato un grande poeta, scrittore e drammaturgo italiano. Opere come “ Uno, nessuno e centomila” o “Il fu Mattia Pascal” hanno determinato il successo dell’autore e sono approfondite in tutte le scuole.

Frasi e citazioni di Pirandello: le più famose sul web

Pirandello era un autore molto attento alla realtà dei suoi tempi, severo e umoristico, che è riuscito attraverso le sue opere, a far emergere diverse sfaccettature di un’umanità costernata da molteplici vizi.

Pirandello non è noto solo per le sue opere complesse. Diverse sono le frasi che hanno reso celebre questo autore e che i lettori conoscono e amano. Molte di esse, infatti, sono divenute espressioni utilizzate nel linguaggio comune.

Le citazioni e le frasi attribuite a Luigi Pirandello, reperibili tramite il web e molto utilizzate nei post dei social network, sono numerose e racchiudono la volontà di ricordare le sue massime, che seppur datate risultano sempre attuali, poichè attribuibili all’uomo odierno.

Luigi Pirandello, del resto, era un uomo molto intelligente e acuto, che abbracciò la filosofia irrazionalistica e attraverso essa delineò l’idea dell’uomo come essere fragile, poichè in balia degli avvenimenti della vita.

E’ proprio da questa consapevolezza che nascono le sue frasi, che rivelano la molteplicità dell’essere umano, costretto a indossare diverse maschere per sopravvivere in una società opportunistica e negativa. Tra le migliori citazioni di Luigi Pirandello ci sono:

  •  “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita, incontrerai tante maschere e pochi volti
  •  “Gli unici modi per sfuggire per fuggire dalla vita sono la pazzia e l’ironia
  •  “Prima di giudicare la mia vita o il mio carattere, mettiti le mie scarpe, percorri il cammino che ho percorso io. Vivi i miei dolori, i miei dubbi, le mie risate. Vivi gli anni che ho vissuto io e cadi là dove sono caduto io e rialzati come ho fatto io. Ognuno ha la propria storia. Solo allora mi potrai giudicare
  •  “C’è una maschera per la società, una per il lavoro, una per la famiglia. E quando resti da solo, non rimane più niente
  • La vita non si spiega, si vive
  •  “La vita o si vive o si scrive, io non l’ho mai vissuta, se non scrivendola
  •  “Ciò che conosciamo di noi è solo una parte, e forse piccolissima, di ciò che siamo a nostra insaputa
  •  “Nulla è più complicato della sincerità
  • Sapete che cosa significa amare l’umanità? Significa soltanto questo: essere contenti di noi stessi. Quando uno è contento di sé stesso, ama l’umanità

Le frasi sopra descritte sottolineano l’idea di un uomo in perenne difficoltà. Esse traducono, infatti, la fragilità esistenziale a cui è soggetto l’individuo. Costretto a essere chi non è davvero pur di sopravvivere, l’uomo pirandelliano è in balia del destino e di una vita che, come si evince dalle sue stesse parole, non può essere spiegata.

Tuttavia, questo evidente pessimismo nasconde un profondo amore per il genere umano. Pirandello, infatti, è consapevole che amando se stessi e accettandosi, si riesce ad amare tutta l’umanità. E’ questa la chiave dell’esistenza, in fondo.