Prestiti Personali Agos Dicembre 2016: come richiedere, tassi di interesse e opinioni

3 mesi ago Anna Santoriello Commenti disabilitati su Prestiti Personali Agos Dicembre 2016: come richiedere, tassi di interesse e opinioni

L’istituto finanziario italiano Agos, per il mese di dicembre, propone ai suoi clienti varie tipologie di prestiti personali. Vediamo, dunque, quali sono le offerte in vigore, quali gli interessi richiesti e come ottenere un finanziamento.

Prestiti Personali Agos: novità di dicembre 2016

Agos dispone di vari tipi di prestiti personali adatti a tutte le necessità. La somma massima per un prestito personale è di 30 mila euro, che dovranno essere rimborsati in rate mensili, minino 6 massimo 120, con tassi d’interesse che variano a seconda dell’importo della rata e dei tempi scelti.
Il finanziamento viene erogato in 48 ore: il cliente può far richiesta tramite telefono, internet o recandosi in una delle 200 filiali sparse sul tutto il territorio italiano.

Vi sono, poi, i prestiti al di sotto dei 15 mila euro, adatti soprattutto a fronteggiare spese improvvise: il minimo richiedibile è 500 euro da poter restituire in 15 comode rate da 34,66 euro con un Tan del 5,91% ed un Taeg del 6,07%.
Allo stesso modo, potrete richiedere un piccolo finanziamento di 2 mila euro e scegliere la rateizzazione più conveniente. Per tale somma verrà applicato un Tan del 5,90% ed un Taeg del 6,06% che daranno vita a 6 rate mensili da 339,09 euro o a 18 rate da 116,37 euro.

Poniamo, invece, che vi occorrano 10 mila euro: la scelta migliore sarebbe quella di un piano di rientro di 84 rate da 148,50 euro con un Tan del 5,90% ed un Tan relativamente più alto del 7,22%.
Ed ancora, per un prestito personale di 13 mila euro, la formula più conveniente è quella che prevede 84 rate mensili da 193 euro derivate da un Tan del 5,89% ed un Taeg del 7,10% per un totale di 16,408 euro.

Prestiti personali Agos dicembre 2016: la Cessione del Quinto

Agos offre, inoltre, la possibilità di richiedere ed ottenere un prestito tramite la Cessione del Quinto, ovvero la cessione di una parte dello stipendio o della pensione del richiedente pari e non oltre il 20% della somma totale.
Il contratto in questione prevede un rimborso di massimo 120 rate, anche se i tempi possono variare in base alle necessità del richiedente. I dipendenti pubblici iscritti al NoiPa e i pensionati convenzionati Inps potranno godere di particolari agevolazioni che verranno presentate in sede di colloquio negli uffici Agos, variabili anche essi a seconda del consumatore.