Categorie
Salute

Sovrappeso e integratori dimagranti: quando è utile coadiuvarli a un’alimentazione bilanciata

Il sovrappeso è anche conosciuto con il termine di obesità, una patologia che consiste nell’aumento del peso corporeo al di sopra delle caratteristiche fisiche della persona, legato a un accumulo eccessivo di tessuto adiposo o grasso, nel corpo. Si parla di obesità quando il peso supera quello ideale del 25% per l’uomo e del 30% per la donna.

L’alimentazione gioca un ruolo molto importante in presenza di chili in eccesso, perché solo seguendo un corretto regime alimentare coadiuvato da attività fisica e l’utilizzo, laddove consigliato da un medico, di integratori alimentari dimagranti è possibile ottenere dei possibili effetti benefici.

L’alimentazione sana per il sovrappeso

Intervenire sul sovrappeso è possibile, rivolgendosi a un esperto che possa guidare nell’adozione di una dieta basata su una corretta alimentazione, costante e moderata attività fisica che possa aiutare ad attivare il metabolismo e a tonificare i muscoli.

Una sana alimentazione prevede una riduzione dell’apporto delle calorie, eliminazione di cibi ricchi di zuccheri, bevande dolcificate, grassi idrogenati, fritture e cibi ricchi di conservanti, in favore di:

  • cereali integrali;
  • fibre solubili e insolubili;
  • olio extravergine di oliva;
  • frutta fresca e secca;
  • verdura;
  • legumi;
  • acqua naturale.

Il regime alimentare ipocalorico deve essere consigliato da un medico, per questo è importante non cimentarsi in diete fai da te che talvolta possono essere pericolose per l’organismo. Affidati sempre a un esperto che in base al tuo fabbisogno energetico saprà consigliarti quali alimenti mangiare e quali evitare, integrando anche l’utilizzo di integratori alimentari naturali.

Quando è utile associare l’utilizzo di integratori dimagranti come Reduslim?

Laddove ci sia una reale esigenza di coadiuvare l’alimentazione con l’utilizzo di integratori alimentari, il medico saprà senza dubbio consigliare quale prodotto possa fare al caso tuo. In commercio ne esistono di varie tipologie, finalizzate per il dimagrimento che possono contenere al loro interno ingredienti più o meno naturali.

Molti esperti negli ultimi tempi stanno sempre più consigliando l’utilizzo di Reduslim, un innovativo integratore che sembra essere in grado di aiutare a perdere i chili in eccesso, grazie alla sua formulazione interna.

Come affermato dall’azienda produttrice, questo prodotto disponibile in capsule, contiene al suo interno una serie di ingredienti di origine naturale selezionati da un team di specialisti dell’azienda produttrice.

La lista degli ingredienti di Reduslim è consultabile sul sito ufficiale dell’azienda produttrice, sul retro delle confezioni e in alternativa sul bugiardino. Ricorda di chiedere sempre un parere al tuo medico prima di procedere all’acquisto del prodotto.

Consigli utili

L’alimentazione, come abbiamo detto, gioca un ruolo importante per il nostro organismo e le prima regole da seguire iniziano proprio al supermercato, quando a cibi ipercalorici e poco sazianti come snack e dolciumi, si prediligono alimenti sani. Molti esperti consigliano di:

  • utilizzare piatti piccoli, in modo da poterli riempire con porzioni modeste;
  • fare piccoli bocconi, non più grandi della falange di un pollice e riempire la forchetta per non più di un terzo della lunghezza dei suoi rebbi;
  • mangiare lentamente, masticando a lungo e poggiando le posate sul piatto tra un boccone e un altro;
  • non seguire diete fai da te ma chiedere sempre il parere di un esperto nutrizionista;
  • tenere un diario alimentare nel quale appuntare ciò che si mangia nel corso della giornata e l’attività fisica che si segue. Quest’abitudine andrebbe seguita anche quando si raggiunge il peso forma;
  • pesarsi una volta a settimana, al mattino a digiuno, indossando solo la biancheria intima;
  • praticare quotidianamente almeno mezz’ora di attività fisica come aerobica, passeggiate, bicicletta, nuoto oppure attività come il ballo e il tennis;
  • evitare di condurre una vita troppo sedentaria, quindi utilizzare le scale piuttosto che l’ascensore, spostarsi in bici o a piedi;
  • non mangiare in modo automatico ma cercando di gustare e apprezzare i pasti;
  • valutare insieme al proprio medico la presenza di eventuali patologie legate al sovrappeso e all’obesità.