Telefonia mobile, come scegliere la tariffa migliore

4 mesi ago Redazione online Commenti disabilitati su Telefonia mobile, come scegliere la tariffa migliore

Oggi quasi tutti possiedono uno smartphone, e sempre meno persone invece hanno a casa il telefono fisso. Le esigenze di comunicazione sono cambiate e di conseguenza il mercato si è adeguato: oggi gli operatori telefonici sono davvero tantissimi e le offerte sono soggette ad una personalizzazione estrema.

Oggi è possibile passare da un operatore telefonico all’altro sulla base delle proprie esigenze di traffico, di navigazione internet e budget.

Ma come scegliere l’operatore telefonico? Prima di farsi attirare da offerte basse ma magari inadeguate rispetto alle esigenze che si hanno, meglio farsi qualche domanda per scegliere in modo consapevole.

  1. Preferisci una tariffa a consumo o con minuti? La tariffa a consumo prevede che si paghi per quello che si telefona e naviga; invece quella con minuti attribuisce ogni mese un tot di minuti e giga e/o sms da usare, a prezzo fisso. Oggi i pacchetti sono estremamente convenienti perché non comprendono più scatto alla risposta, mentre invece le tariffe a consumo (che sono sempre meno diffuse) possono andare bene a chi davvero telefona pochissimo. Un esempio? Tantissime tariffe permettono di avere 1000 minuti di chiamate a dieci euro al mese… ponendo la tariffa a consumo con 20 centesimi al minuto di conversazione, 1000 minuti di conversazione costerebbero ben 200 euro.
  2. Tenete conto delle vostre necessità. Ci sono tariffe fisse personalizzabili con Giga o con sms, altre no. Se gli sms non vi servono ma vi serve navigare, forse la tariffa da 5 euro al mese con chiamate illimitate, 1000 sms ma zero navigazione web non fa per voi.
  3. Tenere conto degli scatti alla risposta. In genere lo scatto alla risposta è ormai eliminato, ma controllate sempre perché può essere un bel costo sulla tariffa.
  4. Rinnovo. Il rinnovo mensile è sempre più conveniente rispetto al rinnovo ogni 4 settimane; quello mensile avviene ogni 30 giorni, quello di quattro settimane ogni ventotto… quasi una mensilità all’anno in più da pagare.
  5. Trovare l’offerta e l’operatore migliore è semplice grazie ai comparatori del web. Basta inserire le esigenze che si hanno (telefonia, sms, navigazione e servizi vari) per ottenere le migliori offerte nel web. In alcuni casi è possibile concludere la scelta ed il pagamento dell’offerta direttamente online.

In caso di problemi poi è sempre possibile effettuare il cambio operatore, che in alcuni casi può essere effettuato solo online, in altri in negozio con l’operatore.