Categorie
Design

Termosifoni in ghisa: vantaggi e svantaggi, tipologie e prezzi

Scegliere quale tipologia di termosifoni utilizzare all’interno della propria abitazione affinché si possa mantenere all’interno di essa la giusta temperatura, costituisce sempre una scelta importante e talvolta difficile. Nei prossimi paragrafi in particolare scopriremo quali siano i vantaggi e gli svantaggi dei termosifoni in ghisa, le loro caratteristiche principali ed il loro prezzo. 

Termosifoni in ghisa: tipologie e prezzi

I termosifoni in ghisa sono noti anche con il nome di radiatori e molto spesso li si può trovare nelle abitazioni, dove vengono scelti come modalità di riscaldamento. Molti scelgono di avere nella propria casa dei termosifoni in ghisa per alcune caratteristiche proprie di questo materiale, come il fatto che questo non possa essere attaccato dalla ruggine, oppure che non provochi alcun rumore nel momento in cui si dilata. Ciò nonostante si tratta anche di un materiale nettamente più costoso rispetto ad altri con i quali vengono realizzati termosifoni, oltre che essere particolarmente pesante ed allo stesso tempo fragile. Principalmente esistono due tipologie di termosifone in ghisa, quello più comune è quello a colonne; ma ve ne è anche uno a piastre, dove è maggiore la superficie radiante.

I vantaggi

Il principale vantaggio dei termosifoni in ghisa, è sicuramente il fatto che questi riescano a inglobare e mantenere a lungo il calore all’interno degli ambienti. Il termosifone in ghisa infatti, rispetto ad altre tipologie di termosifoni, impiega più tempo per scaldarsi ma allo stesso modo, impiega altrettanto tempo per raffreddarsi. Il termosifone in ghisa è quindi un ottima scelta per riscaldare una casa dove vivono abitualmente delle persone; mentre nel caso in cui in un’ abitazione non vi sia la presenza costante da parte di persone, il termosifone in ghisa potrebbe non risultare particolarmente comodo e funzionale. Un altro grande vantaggio dei termosifoni in ghisa è inoltre quello di riuscire a minimizzare il rumore dell’acqua al suo passaggio, rispetto alle altre tipologie di termosifone.

Gli svantaggi

Come ho già precedentemente detto, i termosifoni in ghisa sono ottimi per mantenere per lungo tempo in calore all’interno di un ambiente, ma allo stesso modo, impiegano più tempo rispetto ad altri termosifoni per riscaldarsi. Questo può essere un fatto determinante per alcune persone nel preferire un’ altra tipologia di termosifone a quello in ghisa, in particolar modo se si intende riscaldare una casa abitata non quotidianamente o per poche ore al giorno. Un altro fattore che può contribuire a preferire altri tipi di termosifone a quelli in ghisa è quello della manutenzione. I termosifoni in ghisa infatti richiedono dopo un certo tempo alcuni lavori di manutenzione, tra i più comuni la riverniciatura. Infine, un ultimo elemento che gioca a sfavore di questa tipologia di termosifone è il suo peso. Rispetto ai termosifoni in alluminio o in materiali più moderni infatti, i termosifoni in ghisa hanno un peso nettamente maggiore e proprio per questo motivo, potrebbero non essere adatti ad alcune pareti poco resistenti.