Usare smartphone come modem: come si fa?

2 mesi ago Maria C. Commenti disabilitati su Usare smartphone come modem: come si fa?

Le connessioni ad internet sono indispensabili. Vivere senza poter navigare su Google, usare i Social o Instagram, è impensabile. I nuovi dispositivi mobili, come lo smartphone, ci aiuta ad avere un modem che è sempre disponibile. Possiamo usarlo in qualsiasi momento. Magari la connessione di casa non funziona? Il modem in Wi-Fi si è danneggiato? Mentre si attende il tecnico, che potrebbe arrivare dopo qualche giorno, usare lo smartphone come un modem è facilissimo.

Inoltre usare lo smartphone come modemè consigliato per le case che son in periferia, dove ancora non è arrivata la connessione ADSL o fibra. Si tratta di zone che hanno una eccellente recezione per i dispositivi mobili, ma con un vecchio impianto fisso. Ovviamente ci sono delle caratteristiche e dei comandi da rispettare e impostare. Non basta avvicinare il dispositivo mobile al monitor o all’antenna Wi-Fi per avere la giusta connessione. Ogni smartphone ha poi delle impostazioni specifiche.

Collegamento in USB

Acquistando uno Smartphone si ha una “parure” completa di accessori tra cui troviamo anche il cavetto USB in dotazione. Un filo che è utile per caricare il proprio Smartphone direttamente dal collegamento al computer, ad esempio. Il suo utilizzo ottimale è quello che riguarda l’uso come modem sostitutivo.

Si collega il proprio dispositivo mobile al computer e si profilano delle linee guida. In alcuni occorre cliccare “Si”, sulla richiesta del computer di connettersi al dispositivo. In altri si deve cliccare sul display dello Smartphone “impostazioni”, reti o connessioni, accesso a router e Wi-Fi. Un’altra voce può essere quella di accesso a “router e tethering”.

Usando il cavo USB si ha una connessione molto più robusta e ferma. Infatti, quando si ha il cavo si profila una connessione diretta. Il computer riesce a navigare in modo fluido e non ci sono problemi di sfruttare la batteria. Se si usa la connessione in Wi-Fi è possibile invece che si scarichi prima la batteria perché la sua antenna deve “lavorare” di più. Infatti, essa deve ricercare poi l’antenna o la pennetta Wi-Fi del computer che perde spesso il segnale.

Lo smartphone con connessione Wi-Fi

Abbiamo accennato che c’è la possibilità di usare lo smartphone come un modem anche in modalità Wi-Fi. Per avere questo servizio occorre che il computer sia completo di antenna o pennetta di ricezione per la connessione. Sembra difficile, ma in realtà è una cosa semplicissima da fare. Una volta che si ha la pennetta, quando si usa lo smartphone come un modem sostitutivo, si deve impostare la voce Wi-Fi. Ci sono dei vantaggi e svantaggi di questa funzione.

Lo svantaggio è quello di scaricare molto rapidamente la batteria del dispositivo mobile. I vantaggi sono quelli di poter connettere più dispositivi mobili simultaneamente. Inoltre è possibile collocare il dispositivo in una zona dove c’è una recezione migliore.

I costi della connessione

Non ci sono dei costi di connessione in più quando si usa la connessione in modem. Si tratta di un programma in dotazione di tutti gli smartphone. Per usare la connessione ad internet occorre che ci sia un abbonamento in attivo. Oggi esistono centinaia di promozioni. Quindi potete usare questo tipo di servizio quando ne avete più bisogno.