Categorie
Scienza e Tecnologia

Videopremium: cos’era, perché è stato chiuso e alternative legali

Videopremium era una piattaforma online che consentiva ai propri utenti di scaricare contenuti video, film, serie tv, giochi, musica e programmi in modo illegale e di condividere file e documenti in modo legale.

Per accedere alla piattaforma bisognava registrarsi, creando un proprio account. La piattaforma online era quindi usata anche dai pirati informatici per accedere a contenuti che normalmente sono a pagamento.

Videopremium: la chiusura della piattaforma

Il servizio di file hosting Videopremium è stato, insieme a molti altri, oggetto di un’indagine da parte della Guardia di Finanza, che ogni giorno si trova a dover individuare e bloccare le piattaforme emergenti o quelle che cambiano nome e dominio, sperando di contrastare gli illeciti.

Videopremium infatti era una piattaforma molto frequentata da coloro che volevano accedere a contenuti in streaming, di solito a pagamento, in modo illegale, scaricando film, giochi, musica e altri contenuti senza pagare un centesimo. Una guerra quella allo streaming illegale, che la Guardia di Finanza porta avanti con determinazione. Una mania che tuttavia è difficile da debellare poiché i siti cambiano continuamente dominio e riescono molto spesso a riaprire.

Nel 2014 la Guardia di Finanza la procura romana emette un mandato e chiude circa 23 siti di streaming illegale, tra cui appunto Videopremium. Questa piattaforma, oltre a essere utilizzata per la visione di contenuti era molto usata dagli utenti italiani anche per archiviare online documenti e diverse tipologie di file.

La decisione della procura è però dettata da una legittima constatazione: Videopremium era un terreno fertile in cui i pirati informatici si appropriavano di contenuti in modo illegale, poiché i file erano coperti in realtà dai diritti d’autore. Purtroppo, alcuni hanno contestato questa decisione, chiedendo invece che fosse chiusa solo la parte illecita e che rimanessero attivi i contenuti legali condivisi dagli utenti.

Videopremium: le alterative valide e legali alla piattaforma

La chiusura di Videopremium ha generato malumore in coloro che utilizzavano la piattaforma, soprattutto per scopi illegali. Eppure, molte sono le alternative a Videopremium, che possono essere utilizzate senza cadere in azioni illecite. Per scaricare film e giochi in modo del tutto legale, è possibile ricorrere a:

  • qBittorrent: un programma gratuito compatibile con Linux, MacOS e Windows. Con questo software è possibile scaricare i torrent per il download di alcuni giochi, soprattutto per la PSP
  • Emule: conosciuto da tutti, è stato di certo uno dei programmi più usati per scaricare giochi, film e molto altro. Ad oggi, meno usato rispetto al passato, dispone comunque di server sempre aggiornati ed è possibile quindi accedere ancora a molti contenuti
  • Vuze: altro programma di indubbio successo che permette di scaricare contenuti online in modo pratico e veloce. E’ molto utilizzato soprattutto per scaricare file di notevole dimensione

Accedere a Internet significa entrare in un mondo di possibilità e purtroppo anche reperire contenuti in modo illegale, scaricandoli direttamente sul proprio PC. Una pratica pericolosa e illecita da cui bisognerebbe stare lontani per evitare di incorrere in sanzioni molto severe. Il mondo del web ha infatti precise regole che devono essere assolutamente rispettate.