Biathlon: come si pratica questo sport invernale?

7 mesi ago Serena B. Commenti disabilitati su Biathlon: come si pratica questo sport invernale?

Il Biathlon risulta essere una disciplina sportiva strettamente legata al periodo stagionale invernale. I partecipanti al Biathlon competono all’interno di due specialità specifiche, parte del gruppo nordico di sci, risultante a tutti gli effetti una disciplina olimpica. Le due discipline inserite nel Biathlon comprendono il tiro a segno con la carabina e lo sci di fondo.

Origini della disciplina sportiva Biathlon

La disciplina sportiva del Biathlon integra una storia plurimillenaria, sotto le prime tracce documentate in Cina risalenti al VII millennio a.C., parte delle attività di caccia sugli sci. Le origini strettamente sportive del Biathlon si ritrovano tuttavia all’interno del settore militare della Scandinavia nel 1199, quando le popolazioni affrontarono i Vichinghi minuti di sci ai piedi, diventando successivamente una tecnica utilizzata dagli eserciti scandinavi e russi.

A livello agonistico la prima gara di Biathlon si è svolta nel 1767 sotto un confronto da parte delle truppe svedesi e norvegesi. La prima associazione dello sport venne fondata in Norvegia nel 1861, mentre nelle aree alpine il Biathlon si diffuse soprattutto verso la fine del XIX secolo, passando agli anni Venti e Trenta dello scorso secolo. Con la fine della Seconda Guerra Mondiale la disciplina sportiva del Biathlon perse il suo carattere strettamente militare, aprendo la strada anche al resto degli atleti, entrando all’interno delle competizioni del 1948 in occasione della V manifestazione dei  Giochi olimpici invernali di Sankt Moritz.

Equipaggiamento del Biathlon e caratteristiche 

Il Biathlon prevede l’utilizzo degli sci da fondo, sotto apposite scarpette attaccate ai due sci, sotto le caratteristiche dello sci nordico il quale prevede la possibilità di staccare la parte posteriore della scarpetta durante l’esecuzione dei movimenti. Dal 1978 furono introdotti fucili più leggeri rispetto a quelli utilizzati in precedenza dal settore militare, sotto un calibro 22 lr, pari a 5,6 mm, per un peso complessivo dai 3,5 ai 6 kg, sotto una ripetizione manuale.

La distanza per il tiro nel Biathlon misura 50 metri, mentre munizioni e arma dovranno essere portate dall’atleta durante l’esecuzione del percorso. Le munizioni utilizzate nella disciplina sportiva sono le 22 lr, mentre il poligono di tiro viene supportato da una trentina di corsie all’interno delle quali gli atleti dovranno colpire cinque bersagli per ogni suddivisione. L’attività agonistica viene regolamentata dall’International Biathlon Union IBU e dalla Federazione Internazionale Sci FIS. 

Le competizioni di Biathlon possono essere svolte in maniera individuale, in modalità Sprint, oppure in versione inseguimento, ma anche sotto partenza a staffetta, partenza in linea, staffetta mista, gare a squadre. Il Biathlon comprende una gara mondiale, rientrando all’interno delle Olimpiadi, delle Para-Olimpiadi, la Coppa del Mondo, sotto le varianti della versione estiva dello sport, lo Ski archery a tiro con l’arco e la versione in moto.