Categorie
Turismo

Case vacanze: tra le località di mare più ambite c’è Sorrento

Sorrento è una delle località italiane più amate dai turisti di tutto il mondo. Il fascino di questo borgo storico incastonato nel Golfo di Napoli attira sempre un gran numero di visitatori, tanto che la cittadina è diventata un simbolo dello smart tourism di nuova generazione, ovvero di un ideale di turismo sostenibile e innovativo attento al territorio.

I numeri elevati sono segno che il mix tra bellezze naturali, storia e gastronomia si rivela vincente e rende unica la città di Sorrento.

Dove soggiornare a Sorrento: il fascino delle case vacanze

L’ interesse da parte dei turisti verso Sorrento e il suo territorio, dunque, è sempre vivo: la penisola sorrentina si conferma un vero polo di attrazione e sono in molti a propendere per la soluzione degli immobili in affitto in occasione del loro soggiorno.

La scelta di alloggiare in una casa vacanze a Sorrento consente di esplorare il borgo storico e i suoi dintorni in totale autonomia. L’ area è talmente piena di attrazioni naturalistiche e di gemme nascoste che è facile perdere la cognizione del tempo: non c’è nulla di più comodo di alloggiare in una splendida casa senza vincoli di orario.

Inoltre, scegliere di alloggiare in una casa vacanze consente di condividere la magia della vacanza insieme agli amici. Senza contare che l’affitto di una casa ha un costo in media inferiore rispetto alla classica vacanza in hotel: visto il risparmio economico, è possibile anche soggiornare in un immobile esclusivo a prezzo più contenuto. Spesso, poi, molti alberghi non accettano gli animali domestici, mentre l’opzione della casa assicura più libertà di gestire i propri amici a quattro zampe.

È possibile affittare un’antica dimora nel centro storico della città per immergersi nel fascino dei vicoli, ma allo stesso tempo avere sottomano tutte le comodità, come per esempio bar, ristoranti, supermercati, edicole.

I servizi essenziali che rendono la vacanza più confortevole sono concentrati proprio nel centro del comune. Se invece l’attrattiva di una grande e fresca piscina è irresistibile, un alloggio immerso nel verde degli agrumeti, sarà l’opzione migliore.

Cosa visitare a Sorrento

Sorrento è ricchissima di attrazioni storiche e naturalistiche. In centro storico è possibile visitare il Duomo cittadino, dove fu battezzato Torquato Tasso, che conserva opere di grande valore artistico, e la Basilica di Sant’Antonino.

Sant’Antonino è il patrono di Sorrento e la chiesa a lui dedicata spicca per la fastosità delle sue decorazioni. Al suo interno sono addirittura conservate due ossa di cetaceo che ricordano il miracolo compiuto dal santo che avrebbe salvato un bimbo inghiottito da una balena. Un’importante raccolta artistica di opere sei e settecentesche è conservata al Museo Correale, nel quale è possibile ammirare una vasta collezione di ceramiche e di porcellane di Capodimonte.

Il famoso film “Pane, Amore e…” diretto da Dino Risi negli anni 50 era ambientato proprio a Sorrento. Il piccolo borgo di pescatori chiamato Marina Grande, è infatti stato il set del lungometraggio con Sofia Loren che, diventando un classico del cinema mondiale, ha contribuito a rendere iconico il golfo sorrentino.

Un’attrattiva imperdibile se ci si trova a Sorrento è il Vallone dei Mulini. Si tratta di una profonda fenditura nella roccia che risale addirittura a 35.000 anni fa; fino ai primi anni del 900 al suo interno sorgeva un mulino (da qui deriva il nome del sito), di cui è possibile oggi ammirare i resti. Oltre al mulino è probabile che ci fossero anche un lavatoio pubblico e una segheria, di cui però si hanno solo testimonianze nelle fonti storiche.