Risparmi: è possibile investire piccole somme senza rischi?

Negli ultimi anni sempre più persone si sono avvicinate al mondo degli investimenti online e lo hanno fatto partendo solitamente da due importantissime valutazioni. La prima riguarda la cifra da investire, in quanto fino a non molto tempo fa era necessario disporre di un importo significativo per potersi muovere nell’ambito degli investimenti. Questo fattore era dovuto alle commissioni da pagare sulle compravendite dei titoli, che rendevano sconvenienti le operazioni fatte con capitali non elevati.

Oggi però le cose sono decisamente cambiate, grazie alle piattaforme messe a punto dai migliori broker per il trading online che hanno reso semplici e accessibili gli investimenti anche per chi dispone di piccole somme. Questo grande vantaggio è dovuto al fatto che questi broker operano in totale assenza di commissioni sulle compravendite e presentano un deposito minimo richiesto molto contenuto, a volte pari anche soltanto a poche decine di euro.

La seconda valutazione riguarda invece i rischi che possono comportare gli investimenti. In questo caso è importante discernere i rischi legati alla sicurezza di un investimento da quelli che riguardano invece i risultati prodotti da ogni singola operazione. Per ciò che riguarda la sicurezza è possibile ottenere un livello di protezione da ogni truffa, semplicemente scegliendo un broker di riferimento, indicato dai principali portali del settore e molto affermato.

Come valutare i rischi

Sono poche le soluzioni che consentono di fare piccoli investimenti senza rischi, in quanto nella maggior parte dei casi il rendimento e il rischio possono cambiare a seconda dell’asset su cui si sceglie di puntare e del suo andamento. In ogni caso, il punto da cui partire è la scelta del broker che dovrà essere certificato. Si tratta di una componente importantissima che può facilmente essere verificata consultando le licenze internazionali di cui dispone ogni singolo broker. La più importante in questo ambito è il Cysec che riconosce diversi broker di riferimento come ad esempio: eToro, Xtb, Markets.com, Trade e Plus 500.

Operare con questi broker di riferimento mette al riparo da ogni possibile rischio di truffa ma ovviamente ogni investimento comporta sempre un certo fattore di rischio. Questo dipende sempre dal tipo di operazione effettuata e dalle modalità di gestione. Nello specifico esistono anche degli strumenti molto importanti per limitare i rischi di ogni investimento, anche nel caso in cui questi siano stati aperti con capitali particolarmente contenuti.

La miglior maniera per proteggere un investimento consiste nell’utilizzo di uno stop loss, ovvero di uno strumento che fa scattare la vendita automatica di un titolo al raggiungimento di un valore prestabilito. Questo dato numerico corrisponde sempre all’importo massimo che un trader è disposto a perdere nel caso in cui l’operazione non si muovesse nella maniera auspicata. In questo modo ogni persona può minimizzare le perdite e di conseguenza abbassare moltissimo il rischio di un investimento.

Come scegliere un asset

Chi desidera investire cifre contenute deve scegliere con attenzione gli asset su cui desidera “puntare”. Questi dovrebbero infatti essere sempre selezionati in base all’ammontare del capitale investito e anche sulla base del tempo concesso all’investimento per produrre degli utili. Nello specifico ogni investitore può scegliere di investire in diversi ambiti, come ad esempio:

  • Criptovalute.
  • Azioni.
  • Etf.
  • Forex.
  • Indici
  • Materie prime.

Le criptovalute sono per definizione contraddistinte da una notevole volatilità e di conseguenza sono le più adatte per investimenti nel breve termine. Questo è dovuto al fatto che possono realizzare importanti variazioni, sia in positivo che in negativo, nel giro di poco tempo e per questo hanno sempre un fattore di rischio più alto che deve essere sempre soppesato. I titoli di borsa e il forex (mercato delle valute) sono orientati da logiche maggiormente conosciute e hanno un più alto grado di stabilità, quindi sono ottimi per investimenti nel medio e lungo termine.

Lo stesso può dirsi per etf, indici e materie prime, soprattutto selezionando i cosiddetti beni di rifugio, come oro, petrolio, argento e diamanti. Infine un’ultima possibilità d’investimento è il copytrading di eToro, ideale per i principianti in quanto consente di investire replicando le operazioni aperte da investor di fama internazionale, conoscendone in anticipo il grado di rischio e il capitale richiesto.