Pasta di grano duro: come prepararla in casa? Che ingredienti usare? 

Una di quelle ricette che è quasi di necessario imparare a memoria per sentirsi completi e anche soprattutto per mantenere la tradizione è la ricetta della pasta fresca fatta in casa che è necessario imparare a fare  anche per risolvere un sacco di situazioni e quindi per lasciare i propri commensali stupiti dalla bravura. Con la preparazione della pasta fresca la bella figura è assicurata ma è importante chiaramente imparare tutti i passaggi per poterla preparare davvero ad hoc e proporre un piatto perfetto. In particolar modo è la pasta di grano duro ad essere una delle più utilizzate e che quindi è bene imparare.

Preparazione pasta di grano duro

Gli ingredienti sono davvero pochi per preparare una pasta fresca di grano duro, poiché servono o il grano duro o la semola, l’acqua per preparare l’impasto e un pizzico di sale. Solitamente le proporzioni che si utilizzano sono 500 g di pasta con 250 g di acqua e un cucchiaino di sale, ma chiaramente il tutto varia in base al numero di commensali e quindi alla quantità di pasta che si vuole produrre.

E’ molto importante pesare tutti gli ingredienti e inizialmente si pesa la farina di grano duro e si dispone sul piano di lavoro e si crea una sorta di fontana realizzando un buco al centro della farina. A questo punto è necessario preparare l’acqua in una ciotola in cui si farà sciogliere il sale. Una volta che il sale si è sciolto nell’acqua completamente, allora è possibile versare l’acqua nel centro della farina sempre mescolando l’impasto man mano per farlo assorbire.

Quando l’acqua è stata completamente assorbita è importante continuare ad impastare a mano affinché l’impasto risulti alla fine completamente omogeneo. Questa è un’operazione davvero molto importante per la riuscita della preparazione della pasta, perché se l’impasto ha dei grumi o non è perfettamente amalgamato, allora ecco che si possono avere dei problemi e si può compromettere la buona riuscita del tutto.

A questo punto l’impasto va posto all’interno di una ciotola o magari di un sacchetto di plastica alimentare a riposare per un tempo di almeno mezz’ora o oltre. Terminato il riposo è possibile riprendere l’impasto, tagliarne dei pezzi e man mano modellarlo a proprio piacimento per creare la propria pasta che siano gnocchetti, piuttosto che strozzapreti, piuttosto che altre forme di pasta come le tagliatelle.

Perché sceglier e il grano duro In realtà non esiste una motivazione precisa, dal momento che si può decidere quale tipologia di pasta preparare. Il grano duro è senza dubbio una tipologia di pasta particolarmente apprezzata da tutti e che quindi è facile che porti ad un risultato davvero ottimo sia a livello di preparazione, che di apprezzabilità da parte dei commensali.  E’ inoltre possibile decidere se magari impastare un quantitativo di impasto superiore, così da poter preparare un po’ di pasta anche da utilizzare in un secondo momento e quindi trovarsi già con qualcosa di pronto e buono e solamente da cuocere e mettere in tavola. Una soluzione senza dubbio ottima.